COMMENTA QUESTO FATTO
 

Riprende la Stagione 2018 di Musikàmera con i capolavori di Bach eseguiti da Laura Pontecorvo e Rinaldo Alessandrini

Sabato 8 e lunedì 10 settembre alle 20.00 alle Sale Apollinee del Teatro La Fenice, riprende, dopo la pausa estiva, la Stagione 2018 di Musikàmera. La flautista Laura Pontecorvo e il clavicembalista e direttore d’orchestra Rinaldo Alessandrini terranno un concerto dal titolo “Two for Bach”, interamente dedicato ai capolavori di Johann Sebastian Bach.

In programma le Sonate per flauto e clavicembalo BWV 1019 (in origine per violino) e BWV 1030, composte fra il 1717 e il 1724, periodo in cui Bach era direttore della cappella musicale del Principe Leopoldo a Kӧthen, in Sassonia. L’aspetto più interessante di questa sonate è che al clavicembalo non è affidato il ruolo di basso continuo ma una parte concertante che pone i due strumenti su un piano paritario, come sarebbe stato usuale solo molto tempo dopo. Saranno eseguite anche la Partita per flauto BWV1019 e la trascrizione per clavicembalo della Sonata per violino BWV 1003.

Di grande rilievo i nomi dei due interpreti: Laura Pontecorvo si esibisce da molti anni nelle più importanti stagioni concertistiche del mondo con varie orchestre e gruppi di musica da camera quali Concerto Italiano di Rinaldo Alessandrini, dove è primo flauto dal 1998, Europa Galante (Fabio Biondi), Accademia Bizantina (Ottavio Dantone), Divino Sospiro (Enrico Onofri), Accordone (Guido Morini), La Cappella della Pietà dei Turchini (Toni Florio), L’Arte dell’Arco (Federico Guglielmo) con i quali ha partecipato a numerosi festival e stagioni concertistiche in Italia e all’estero. Si è esibita come solista in Giappone, Stati Uniti, Colombia, Olanda, Francia, Israele, Germania, Italia, Portogallo, Belgio e Austria.

Rinaldo Alessandrini, ritenuto uno dei migliori esecutori al mondo per il repertorio della musica antica, è attivo da più di vent’anni sulla scena internazionale per la promozione e la riscoperta della produzione italiana e della prassi esecutiva del XVII e XVIII secolo. Fondatore di Concerto Italiano è stato ospite delle maggiori istituzioni musicali sia come direttore che come solista. Con un ampissimo catalogo di titoli operistici diretti e di incisioni discografiche, Alessandrini ha vinto numerosi premi e riconoscimenti fra i quali il Grand Prix du Disque e un Premio della Critica Discografica Tedesca.

Biglietti € 25 – Ridotti € 15 – Under 30 € 10
Per informazioni: info@musikamera.org
Info biglietti: 041 2424.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here