venerdì 21 Gennaio 2022
7.4 C
Venezia

Morto Giuliano Mian, il muranese che fondò la storica fornace Formia

HomeIn CopertinaMorto Giuliano Mian, il muranese che fondò la storica fornace Formia

Giuliano Mian muranese imprenditore vetro
E’ morto il muranese Giuliano Mian, 75 anni, fondatore, assieme al padre, della nota fabbrica del vetro Formia, una delle più importanti fornaci sull’isola che contava circa 100 dipendenti ed era stata aperta nel 1962.

Oggi Formia non c’è più ma il figlio Simone porta avanti la “Fornace Mian” nello stesso edificio sulla fondamenta dei Vetrai.

Giuliano Mian era in pensione ma l’amore per il suo lavoro lo portava ad essere ancora spesso in azienda. Il muranese è mancato domenica, giorno di Pasqua, ucciso da un male incurabile quanto veloce, scoperto poco meno di un mese prima che purtroppo non gli ha dato scampo.

Molti i messaggi di cordoglio e vicinanza che stanno arrivando in questi giorni alla moglie Marilena e ai figli Simone e Patrizia, alcuni anche su Facebook, come quello del maestro vetraio Gialuigi Bertola: “Un vecio paron de fornasa. Sin dagli anni ’60 del secolo scorso è stato sempre impegnato a dare nuovi impulsi e nuovi lumi al mondo della vetraria muranese, contribuendo anche con i suoi prodotti a dare lustro e prestigio alla nostra Arte Secolare. Murano perde così, ancora, uno dei tasselli del suo mosaico di vetro unico e insostituibile che lascerà sempre il segno.

L’imprenditore, in gioventù, aveva anche la passione per le arti marziali e ha portato l’arte dello judo sull’isola, diventando fondatore e presidente dell’associazione Mattia Judo Murano Ferro: “Ci uniamo al dolore dell famiglia Mian – scrive l’associazione – Un pezzo di storia del Judo Murano ci ha lasciato. Fondatore ed ex Presidente della nostra associazione. Ciao Giuliano”.

Mian viene ricordato dalla famiglia e da chi gli voleva bene come un uomo molto diretto, dai modi forse un po’ burberi ma di grande generosità e con una grande grinta. Un muranese doc che ha dedicato la sua vita all’arte del vetro che tra le sue attività ed hobby acquistò la tenuta di vini friulani Valdomini che oggi è portata avanti dalla figlia.

Il funerale di Giuliano Mian non potrà essere celebrato in forma pubblica, come impongono le restrizioni per l’emergenza del coronavirus, sarà tumulato al cimitero di Murano e appena sarà possibile la famiglia vorrebbe ricordarlo con una messa in chiesa.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

“Frecce tricolori su Venezia: io non le gradisco e il mio cane ha paura”. Lettere al giornale

Gentile cronista, la prego di pubblicare quanto segue. Le Frecce Tricolori a Venezia oggi (venerdì 28 maggio, ndr) sono passate ripetutamente con sorvoli verosimilmente bassi, tanto che mi tremavano i vetri della casa. Avevo letto che la loro esibizione è domani (sabato 29...

A Venezia barche solidali (e molti taxi) contro l’obbligo di GP a bordo

A Venezia le barche solidali trasportano gli isolani che non possono salire sui mezzi pubblici. “Aiutiamoci”, e una barca solidale parte dalla Palanca alla Giudecca e attraversa il Canale. Il porto sono le Zattere e i viaggiatori sono persone non vaccinate...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era "anonimo", cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell'Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente "Solo Fondamente Nove", quindi assomigliava in tutto e per tutto ad...

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

Niente vaporetti senza GP: “La situazione qui a Burano è tragica”. Lettere

Con riferimento all'articolo "Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv", riceviamo e pubblichiamo. La situazione nell’isola di Burano è tragica!! Una parte degli isolani è letteralmente sequestrata in isola. Non è possibile fare un tampone...