7 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

Moretti (PD): Sanità, la classifica del Ministero smaschera bufala dell’eccellenza veneta

HomeSanitàMoretti (PD): Sanità, la classifica del Ministero smaschera bufala dell’eccellenza veneta
la notizia dopo la pubblicità

Vaccini, sanzioni ai medici che sconsigliano. Tra poco nuove vaccinazioni per altre malattie

“La favola della sanità veneta esiste solo nei racconti di Zaia e della sua maggioranza, per tante famiglie è in realtà un vero e proprio incubo. E il declassamento nella classifica del Ministero, con una discesa al sesto posto, ne è la dimostrazione. Stiamo assistendo ad un graduale e continuo peggioramento nella qualità dei servizi offerti ai cittadini della nostra regione, che come Partito Democratico stiamo denunciando da anni”. Così l’esponente dem a Palazzo Ferro Fini Alessandra Moretti commenta il ‘tracollo’ del Veneto nella classifica ministeriale.

“Non dobbiamo dimenticare come la Giunta Zaia abbia disatteso il proprio Piano sociosanitario regionale. Negli ospedali sono stati tagliati 1219 posti letto senza che siano state attivate le strutture intermedie per le lungodegenze e i malati terminali. Inoltre le case di riposo stanno aspettando l’aumento del numero delle impegnative e del loro valore, bloccate dal 2009, col risultato che molti anziani non autosufficienti sono completamente a carico delle famiglie costrette a pagare rette mensili fino a tremila euro. Di fronte a tutto questo e ai numerosi allarmi dei medici di base, la Regione ha alzato un muro, esasperando un’intera categoria che ha proclamato otto giorni di sciopero, una protesta mai vista. La Giunta si è concentrata unicamente sull’Azienda Zero come se fosse la ‘medicina’ per guarire da tutti i mali, tralasciando tutte le vere problematiche presenti sul territorio: le liste di attesa per le visite specialistiche e nei pronto soccorso, le Medicine di gruppo praticamente mai avviate”.

“E in tema di salute – conclude Moretti – come non dimenticare la figuraccia fatta da Zaia sull’obbligo vaccinale tema delicato su cui ha preferito lisciare il pelo ai No Vax anziché schierarsi dalla parte della scienza. Con tanto di ricorsi, uno frettolosamente ritirato scaricando la colpa sul direttore generale e l’altro bocciato dalla Corte Costituzionale. Con il conto della sua propaganda pagato dai veneti”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Venezia, gondoliere aggredito da turista perchè lo ha fatto scendere dalla gondola [video]

Venezia, gli anni passano ma le cose non cambiano. La cultura del turista che è convinto di entrare in una città finta, dove tutto è permesso perché "paga", non migliora. Anzi. L'ultimo episodio a dimostrazione di ciò ci è giunto in redazione...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...