Monaca tibetana si dà fuoco per strada per protesta

ultimo aggiornamento: 11/04/2015 ore 09:06

136

Monaca tibetana si dà fuoco per strada per protesta

Una monaca tibetana di circa 40 anni si e’ suicidata dandosi fuoco nella prefettura di Ganzi (Kardze in tibetano), nella provincia cinese del Sichuan, diventando la 138/ma persona ad usare questa forma di protesta anti-cinese.

Secondo la Campagna Internazionale per il Tibet prima di uccidersi la donna ha lanciato slogan a favore del Dalai Lama, il leader tibetano che vive in esilio in India, che e’ considerato un avversario del governo cinese.
Il suicidio e’ avvenuto l’ 8 aprile.


La monaca, di nome Yeshi Kandro, era “conosciuta come una seria praticante della meditazione e era molto impegnata sui problemi del Tibet”, aggiunge la Campagna in una nota pubblicata sul suo sito web (www.savetibet.org).

La protesta dei monaci tibetani che si danno fuoco sulla pubblica via è iniziata ancora nel 2009 e mai cessata finora.

Redazione


11/04/2015

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here