Mira, carica prostituta in auto, si emoziona e muore

ultimo aggiornamento: 07/07/2015 ore 21:26

270

Mira, carica prostituta in auto, si emoziona e muore

Brutto epilogo quello successo a Mira ad un 70enne di Mestre. Appartatosi domenica sera con una lucciola, appena fatta salire in auto sulla Romea, il pensionato sposato ha avuto un infarto ed è morto.
La prostituta appena entrata nell’abitacolo ha provato a scuoterlo, ma invano. La giovane ha allora ben pensato di chiamare i soccorsi e digitato il 118 ha atteso l’arrivo dei sanitari del Suem.
I medici sono subito accorsi sul posto, ma nonostante il tentativo di rianimarlo con massaggio cardiaco e defibrillatore, l’uomo è deceduto. L’ipotesi ha fatto immediatamente pensare ad un infarto, la serata infatti era calda e l’agitazione dell’uomo davanti alla prostituta, ha evidentemente contribuito all’arresto cardiaco.
I Carabinieri di Mestre accorsi sul posto, una volta accertata la morte naturale del 70enne, hanno lasciato andare la ragazza e restituito la salma ai famigliari.

Redazione


07/07/2015

Riproduzione vietata


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here