31.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Milan di attacco questa sera a San Siro, Inzaghi con quattro punte, però non c’è El Shaarawy

HomeCalcioMilan di attacco questa sera a San Siro, Inzaghi con quattro punte, però non c'è El Shaarawy

Trofeo Tim, il Milan di Inzaghi vince la sua prima coppa

Milan di attacco. Quattro uomini davanti, un po’ per tendenza a questa filosofia di gioco, un po’ perchè spinto dalla necessità di utilizzare al meglio le risorse della rosa, ricca di giocatori offensivi, ma avara in questo momento di centrocampisti.
Milan di attacco, anche per compiacere i desiderata del presidente Berlusconi che vorrebbe vedere sempre in campo un Milan propositivo.

Questa sera (San Siro, 20.45) Filippo Inzaghi trova, contro il Chievo degli ex Paloschi, Birsa e Maxi Lopez, la chiave per rispondere a tutte le esigenze.

«Cercherò di mandare in campo sempre quattro punte. Mi piace far divertire i tifosi, sarà difficile che le nostre partite possano finire 0-0».

Inzaghi per l’occasione ritorna al modulo già collaudato, il 4-3-3, arretrando Bonaventura sulla linea dei centrocampisti e lanciando un tridente inedito davanti, ovvero Honda, Torres e Ménez, che dovrebbe farcela dopo l’infiammazione tendinea al ginocchio sinistro sofferta nei giorni precedenti.

El Shaarawy però rimarrà ancora fuori, dopo aver già saltato le precedenti trasferte a Empoli e Cesena.
El Shaarawy sembra soffrire l’esclusione, anche perchè rischia di farlo lasciare fuori anche dalla lista dei convocati azzurri di Conte.

Inzaghi difende la scelta: «A inizio stagione ho schierato la squadra con il 4-3-3 per esaltare le caratteristiche di El Shaarawy. Con la Juve l’ho fatto giocare, a costo di tener fuori Bonaventura. Ha una società e un allenatore che lo apprezzano e sa di essere un talento su cui puntiamo. Ma deve capire che ha la mia stima sia quando ha la casacca da titolare che quando non ce l’ha. Il mio imperativo è scegliere per il bene della squadra».

Roberto Dal Maschio

04/10/2014

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.