24.4 C
Venezia
domenica 01 Agosto 2021

Il Mestre torna al Baracca. Serena spenderà 260mila euro per lavori

HomeNotizie Venezia e MestreIl Mestre torna al Baracca. Serena spenderà 260mila euro per lavori

Il Mestre torna al Baracca. Serena spenderà 260mila euro per lavori

E’ stato siglato l’accordo tra l’Amministrazione comunale di Venezia, rappresentata dal capo di Gabinetto del Sindaco, Morris Ceron, e dal direttore dei Servizi sportivi Maurizio Carlin, e l’A.C. Mestre, con il suo presidente Stefano Serena per la concessione per cinque anni dello stadio Baracca alla società sportiva.

La concessione prevede che la A.C. Mestre effettui lavori per un totale di circa 260mila euro per consentire la riapertura dello stadio con una capienza di 1999 posti previsti per poter ospitare il campionato di serie D. Lavori che la società, a fronte di una concessione della durata di cinque anni, si è impegnata a svolgere entro un anno dalla sottoscrizione dell’accordo.

Far tornare l’A.C. Mestre a giocare in casa era un impegno che il Sindaco Luigi Brugnaro si era preso fin dalla campagna elettorale dello scorso anno e, già con le prime riunioni della Giunta, aveva fatto in modo che lo stadio Baracca, nonostante le oggettive difficoltà di bilancio, rimanesse un punto di riferimento per tutti quei tifosi che volevano rivedere la propria squadra tornare a giocare nel cuore della città.

La volontà di togliere lo stadio dalle disponibilità del Fondo immobiliare dove era stato inserito dalle passate amministrazioni è stato il primo passo per evitare che proprio quell’area potesse lasciar spazio ad altre destinazioni d’uso. Poi, la decisione di affidarlo in gestione, sino alla fine di agosto 2017, all’A.C. Mestre, che ha dimostrato di saper coinvolgere nelle attività calcistiche anche tanti bambini e ragazzi.

Ora, a sottoscrizione avvenuta, l’augurio è che la squadra del Mestre possa tornare a giocare al più presto al Baracca, circondata dall’affetto e dal calore dei suoi tifosi. L’auspicio è che i lavori di adeguamento possano essere avviati e conclusi il prima possibile per restituire squadra e stadio alla loro città.

30/09/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.