venerdì 21 Gennaio 2022
1.9 C
Venezia

Mestre, scomposto in autobus: lite furibonda tra due stranieri

HomeStranieri violentiMestre, scomposto in autobus: lite furibonda tra due stranieri

I due erano a bordo dello stesso autobus che da piazzale Roma li conduceva a Mestre. Durante il tragitto il nigeriano, aveva più volte infastidito l’iracheno perché gli aveva toccato il viso con le braccia avendo, a dire dell’iracheno, un comportamento poco composto

casa comune occupata mestre

Ieri pomeriggio intorno alle ore 19.30 gli operatori della volante, su segnalazione della sala operativa sono intervenuti in Corso del Popolo, all’altezza del supermercato PAM, poiché gli operatori del SUEM hanno segnalato una persona accoltellata.

Giunti sul posto, i poliziotti identificavano un cittadino nigeriano di 35 anni, con numerosi precedenti tra cui reati contro la persona, che lamentava dolore per una ferita nella zona lombo-dorsale ed indicava come autore del suo ferimento un altro cittadino straniero poco distante da lui.

L’altro uomo, identificato per H.I.A. iracheno di 25 anni, anch’egli con precedenti per reati contro la persona, ammetteva di essere l’autore del ferimento.

I due erano a bordo dello stesso autobus che da piazzale Roma li conduceva a Mestre. Durante il tragitto il nigeriano, aveva più volte infastidito l’iracheno perché gli aveva toccato il viso con le braccia avendo, a dire dell’iracheno, un comportamento poco composto ed attento alle persone a lui vicine.

Dalle parole ai fatti il passo è stato breve: i due sono scesi dall’autobus all’altezza di via Righi. Il nigeriano si è spogliato ed a petto nudo ha affrontato l’iracheno in un vero e proprio regolamento di conti, minacciandolo ed afferrandolo per il collo, l’iracheno dal canto suo lo ha colpito alla schiena con un cocchio di vetro preso da terra.

Alla fine dello scontro i due hanno preso un altro autobus (lo stesso) per andare a Mestre. Durante il tragitto visto che il nigeriano si lamentava della ferita subita, l’iracheno ha dunque chiamato il SUEM.

La strana coppia ha poi aspettato i soccorsi in Corso del Popolo. La lite è costata al nigeriano una ferita da taglio di 3 cm e 10 giorni di prognosi, all’iracheno una denuncia per lesioni personali aggravate.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. E siamo alle solite…….gente pericolosa in mezzo a CITTADINI onesti, ignari della fedina penale di questi personaggi che non dovrebbero neanche esistere in Italia. È una grande TRISTEZZA E

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott.ssa è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

“Mi sono trovata visitatori alle spalle in casa mia! Io grido e loro: ‘Ma non è tutto Biennale?’ “

L'articolo che avete pubblicato ieri sui turisti per la Biennale alla Celestia contiene un grande fondo di verità. Dopo averlo letto mi sono decisa a scrivervi per raccontarvi un fatto che mi è appena accaduto. Abito in una laterale di via Garibaldi,...

“Io, sfrattata da Venezia, ho voluto a tutti i costi tornarci ed è stato un incubo”. Lettere

In risposta alla lettera “So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Venezia... Io ci sono nata 60 anni fa e sono dovuta scappare a 15 anni con tutta la famiglia perché già a quei tempi per...

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

“Se John Malkovich non può entrare in albergo senza Pass, com’è entrato in Italia?”. Lettere

Buongiorno ho letto la notizia, oramai su tutti i quotidiani, in merito al blocco dell'ospitalità a Malkovich perché sprovvisto di green pass; ineccepibile e coraggioso comportamento della direzione ma mi chiedo come è entrato in Italia?? Sicuramente con un aereo...

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...