Mestre, signora posso usare il bagno? E prendono il volo gioielli e soldi

295

signora anziana derubata in casa ns

Nel primo pomeriggio di ieri la Sala Operativa inviava una volante a Mestre per la segnalazione di una truffa ai danni di un’anziana, di 87 anni.

Agli operatori della Volante, immediatamente intervenuti sul posto, l’anziana riferiva di essere stata avvicinata da una donna di circa 30 anni che, parlando correttamente in italiano ed in tono gentile, ha iniziato a chiederle una serie di informazioni sugli appartamenti sfitti ubicati nella stessa palazzina dove la stessa signora abitava.

Non avendo con sé carta e penna la ragazza la chiedeva alla signora che, non avendole con se, la invitava ad entrare nel suo appartamento.

Qui la giovane, entrata in compagnia di un’altra donna, sempre con modi affabili e gentili, distraeva l’anziana con una serie di chiacchiere mentre la seconda chiedeva di usare il bagno. Dopo aver preso le informazioni che servivano le due disoneste si congedavano.

L’anziana, insospettita a quel punto dal loro comportamento, si accorgeva della sparizione di alcuni gioielli che custodiva in una scatoletta in soggiorno e della sottrazione di circa 300 euro riposti in un cassetto in camera. A quel punto l’anziana, sconvolta, con l’aiuto di alcuni vicini ha chiamato il 113.

Si raccomanda alla cittadinanza ed agli anziani in particolare, di non aprire la porta di casa a sconosciuti anche se vestono un’uniforme o dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità.

Si raccomanda inoltre ai figli, nipoti e parenti stretti di non lasciare soli gli anziani, anche se non si abita con loro e di farsi sentire spesso e interessarsi ai loro problemi quotidiani adottando tutte le cautele necessarie nei contatti con gli sconosciuti. Se si hanno dubbi fargli capire che è importante chiedere aiuto a voi, ad un vicino di casa oppure contattare il 113.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here