COMMENTA QUESTO FATTO
 

Mestre, controlli in via Piave: chiusi due locali 'Pizza e Kebab'

Chiusi con Decreto del Questore di Venezia per sette giorni i due esercizi di vicinato “BUONISSIMI PIZZA E KEBAB” e “PIZZA PIAVE” a Mestre, ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S. per motivi di ordine pubblico, essendo gli stessi divenuti luogo di frequentazione di persone con pregiudizi di polizia per reati anche gravi (rapine, risse, spaccio di sostanze stupefacenti, violenza e resistenza a P.U.) e di avventori, in particolare extracomunitari nullafacenti, che contribuiscono al degrado della zona.

Questo è il risultato di un periodo di controlli effettuati da equipaggi del Commissariato di P.S. “Mestre”, del Reparto Prevenzione Crimine Veneto di Padova e delle Volanti che nei giorni precedenti sono intervenuti, nei pressi dell’esercizio BUONISSIMI PIZZA E KEBAB per segnalazione di avventori in verosimile atteggiamento di spaccio e nei pressi del locale PIZZA PIAVE perché alcuni clienti non volendo pagare il conto hanno finito con lo spaccare a terra delle bottiglie di birra.

Detti esercizi di vicinato si collocano nella zona, più ampia, di via Piave, oggetto, come noto, in data 10.07.2018, di operazione di polizia giudiziaria da parte della Squadra Mobile, che ha condotto all’arresto di numerosi cittadini extracomunitari per reati in materia di stupefacenti.

Il Questore ha altresì interessato il Sindaco per l’adozione della limitazione dell’orario di apertura dei due negozi, per un periodo ritenuto congruo, ai sensi dell’art. 54 T.U.E.L.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here