giovedì 27 Gennaio 2022
4.2 C
Venezia

Marinai dei vaporetti, ora anche il “tirasime bancario”

HomeLettereMarinai dei vaporetti, ora anche il “tirasime bancario”

Marinai vaporetti tirasime bancario

Caro Direttore,
alcuni marinai dell’ ACTV non finiscono di sorprendere. Sono pochi, per fortuna, ma con il loro comportamento gettano discredito immeritato a coloro, purtroppo non tantissimi, che meritano l’encomio per la loro disponibilità nei confronti degli utenti a bordo.

Dopo il “tirasime ginecologo” oggi ho assistito allo show di un “tirasime bancario” che ha redarguito aspramente una signora che aveva osato pagare il biglietto a bordo con una banconota da 10 euro.
“ A bordo dove’ vignir co li schei contai, gave’ capio… no’ semo minga na’ banca noialtri!”

Il comportamento eroico del “tirasime bancario” si commenta da solo e, pertanto, qualsiasi riflessione risulterebbe superflua.
Colgo l’occasione, invece, per “spedire” una esortazione ai “manager di partito” che gestiscono, nel modo che tutti conosciamo, il servizio di trasporto lagunare.
Sarebbe una soddisfazione enorme per tutti i cittadini, se una volta, dico.. una volta sola, invece di “obbedire” ciecamente agli ordini dei dipendenti, ordinassero loro di fare il proprio dovere in mezzo agli utenti, nella loro veste di pubblici ufficiali, perché quello è il loro posto, perché lì bisogna intervenire disciplinando il flusso delle persone.

Ma.. è inutile illudersi.!

Basta uno sguardo all’andazzo del Paese per esaltare la virtù della pazienza, che poi, a detta della saggezza popolare, …… ”ha un limite”!

gianeselli iginio

[11/01/2015]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

3 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. se imparaste a essere più rispettosi degli utenti che vi fanno la paga sarebbe sempre tardi, siete sicuramente stressati specialmente in stagione, è duro il vostro lavoro, ma non vi esula da essere più rispettosi.
    E ricordatevi che il cliente sicome paga ha il diritto di essere servito bene.
    O volete dirmi che quando voi andate in ristorante, albergo ecc non pretendete visto che pagate di essere serviti con cortesia e sollecitudine?
    Comunque vi ringrazio per il vostro servizio alla cittadinanza.

  2. Mah… magari se i toni fossero più rispettosi verso i marinai, invece di definirli “tirasime”..
    Poi non mi risulta che in nessun lavoro un cliente si possa permettere di dar ordini.
    Impari un po’ di rispetto e umiltà, valà.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

Arrivo a Venezia e subito multato in vaporetto per non aver obliterato, ma non è giusto

"Appena il tempo di sedersi e 2 addetti mi chiedono i biglietti che mostro prontamente. Mi dicono laconicamente che non sono stati validati e siamo in contravvenzione".

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Chi volontariamente non si vaccina ruba un pezzo di probabilità di evitare la dissoluzione del genere umano. Lettere

Con la propaganda No-Vax io non riesco a discutere né a confrontarmi perché si tratta di un Extramondo *(una specie di Vandea del XXI secolo)* nel quale non riesco neanche a respirare. La Storia non si muove in senso vettoriale ma circolare...

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...

“C’è l’obbligo di vaccinazione, perché non posso scegliere il Novavax?”. Lettere

Siamo a gennaio 2022 ( i commenti che ho letto sono molto più vecchi). Non mi sono ancora vaccinata perché, vedendo anche brutte conseguenze post vaccino su alcune persone a me conosciute ( direttamente o indirettamente) a me questa Terapia genica...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...