martedì 18 Gennaio 2022
7.5 C
Venezia

Marghera, polizia identifica truffatore seriale da un servizio delle Iene

HometruffeMarghera, polizia identifica truffatore seriale da un servizio delle Iene

Marghera, polizia identifica truffatore seriale da un servizio delle Iene

A Marghera questa mattina gli agenti del Commissariato di P.S. hanno denunciato un giovane uomo italiano (del ’97) per sostituzione di persona, possesso di documenti d’identità falsi validi per l’espatrio, e truffa.

L’uomo, seppur in pochi anni di attività, si era già distinto in diverse occasione per sostituzione di generalità e documenti falsi.

I fatti per cui è stato riconosciuto il malfattore risalgono alla mattina del 7 novembre 2018, quando la Squadra Volanti della Questura di Venezia era intervenuta presso l’ufficio postale di via Esiodo a Mestre e presso quello di via Tommaseo a Marghera perché erano stati segnalati due identici tentativi di truffa.

Uguali le circostanze: il truffatore, allo scopo di sottrarre una certa somma di denaro, aveva esibito in entrambe le occasioni alcuni moduli di riscossione dell’Agenzia delle Entrate, con documenti intestati a due soggetti diversi, ma con la foto della stessa persona.

Una volta invitato ad attendere per gli accertamenti di routine, il truffatore però, sentendo odore di pericolo, con la scusa di dover spostare l’auto si era dileguato dagli uffici postali lasciando tutta la documentazione allo sportello.

Dagli accertamenti successivamente svolti era poi stato accertato che sia i moduli di riscossione che i documenti personali presentati dall’uomo erano contraffatti.

La Polizia aveva continuato poi le indagini per scoprire l’autore dei fatti: erano state visionate le telecamere di sorveglianza e ne era stata ricavato un fermo immagine chiaro del truffatore, senza tuttavia riuscire alle sue generalità.

Le indagini hanno avuto un risvolto inaspettato tempo dopo, quando alcuni agenti delle Volanti della Questura di Venezia, guardando una puntata del programma “Le Iene”, hanno riconosciuto l’autore dei tentativi della “truffa delle poste”.

Nel servizio il protagonista del servizio si era distino per un’altra impresa, questa volta relativa alla vendita di un’autovettura. Il fatto era accaduto in Friuli: il truffatore, utilizzando un altro nome falso, era riuscito a impossessarsi di un’auto costosa.

Gli autori della trasmissione erano riusciti a rintracciare il veicolo in Bulgaria e a identificare e rintracciare in Campania l’autore della presunta truffa, E.D., classe 1997, e, infine ad intervistarlo.

Nel corso dell’intervista, il conduttore del servizio giornalistico si era rivolto all’uomo chiamandolo col suo vero nome.

Come dire: ci si può ritenere sempre più furbi, ma prima o dopo un errore lo si commette.

(foto da archivio)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

Nata Cassa Mutuo Soccorso per sostenere operatori sanitari che resistono al vaccino

Riceviamo e pubblichiamo. E' NATA LA CASSA DI MUTUO SOCCORSO , per sostenere ECONOMICAMENTE UN OPERATORE SANITARIO IN LOTTA CONTRO UN SOPRUSO, la sperimentazione vaccinale del decreto legge 44 art 4, che impone un vaccino che vaccino fino al 2023...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

“I televirologi che ci avevano promesso l’immunità col vaccino…”. Lettere

Dal mese di dicembre, televirologi, burocratici della sanità pubblica e chi ha fatto del virus misteriosamente arrivato dalla Cina (e mai isolato) una prolifica professione, stanno cadendo come pere dagli alberi. Gli interessati adoratori del Dio vaccino, si accorgono o fingono...

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. VIDEO

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. In rima, con una melodia orecchiabile e quell'ironia tipica del dialetto veneziano. La cornice e lo sfondo sono proprio la città, in questa estate 2021: un anno e mezzo di emergenza sanitaria da...

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

Quando la città è troppo affollata di visitatori: “Venezia la si vuole piena di turisti”. Lettere

In risposta alla lettera: "A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani". Venezia la si vuole piena di turisti !!! Questo e’ il business. Dai ragazzi, guardatevi negli occhi. Io a Venezia ci vivo da non Veneziano: le...

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...