marco tamburini VTSPETT

Marco Tamburini, musicista di 56 anni, è morto in un incidente a Bologna. Il decesso è arrivato per le conseguenze di un sinistro in moto avvenuto verso le 19.30 in via Zanardi.
Tamburini era in sella ad una Honda di grossa cilindrata che, per cause da accertare, si è scontrata con due scooter. Soccorso dal 118, è poi deceduto nella stessa serata.
Il musicista, che avrebbe compiuto oggi i 56 anni, era nato a Cesena ma abitava a Castel Maggiore, nel Bolognese. Era conosciuto a livello internazionale e, secondo quanto riporta la pagina Wikipedia a lui dedicata, ha collaborato, tra gli altri, con Laura Pausini, Jovanotti (per il quale faceva il direttore musicale della band che lo accompagnava in concerto), Grace Jones, George Michael e Vinicio Capossela.

Tamburini, che era docente di tromba jazz al Conservatorio Venezze di Rovigo ma abitava da anni – appunto – a Castel Maggiore (Bologna), lascia la moglie e due figli, di 22 e 15 anni.
Fin da giovanissimo si è segnalato per il talento allo strumento, e per la tecnica di compositore ed arrangiatore, molto stimato oltre che nel jazz anche nel mondo della musica pop.
Ha inciso nove album come leader e oltre cento a cui ha collaborato, guidando la sezione fiati al Pavarotti International, quando collaborò con George Michael nel 2000 e Grace Jones due anni dopo, mentre con il tenore nel 2003 registrò ‘Io ti adoro’, la canzone del cd omonimo.
Il suo debutto come jazzista fu nel 1984 e da allora suonò in molti festival internazionali, da Umbria Jazz al North Carolina, e curando il progetto ‘Trumpet summit italiano’ al festival di Berchidda in Sardegna, con Paolo Fresu, Flavio Boltro, Franco Ambrosetti e Fabrizio Bosso.

Qui sotto: intervista a Marco Tamburini su gentile concessione di Michele Francesco Schiavon.

ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here