Manuel Tiffi lascia Venessia.com e si candida con la lista Fucsia

ultimo aggiornamento: 22/07/2020 ore 08:59

1325

manuel tiffi
Manuel Tiffi lascia lo storico gruppo Facebook cittadino “Venessia.com” per candidarsi alle prossime elezioni amministrative di Venezia come consigliere comunale della lista Brugnaro.

A tenere vivo il gruppo Facebook, soprattutto dopo la scomparsa di Stefano Steve Soffiato, ci sarà l’irriducibile Matteo Secchi, ma non più il compagno di mille avventure e battaglie che ha deciso di lanciarsi nella politica.

“Era una delle regole che ci eravamo dati, da sempre, nel gruppo di Venessia.com – spiega Secchi con una punta di malinconia – se qualcuno voleva candidarsi, deve lasciarlo. E’ un gruppo che ha sempre avuto una grande pluralità di anime e consensi, apolitico, da qui la decisione di rispettare questa regola e lasciarlo”.

La decisione di candidarsi in Consiglio Comunale ha però un obiettivo legato al gruppo: “Portare avanti le battaglie che da sempre abbiamo sostenuto con Venessia.com, come la residenzialità, il rilancio del turismo e la sua gestione. Mi viene in mente, ad esempio, il progetto “Pass for Venice” realizzato da Andrea Casadei, che a mio parere potrebbe essere valido per la gestione dei flussi”.

L’arruolamento nelle fila fucsia è avvenuto nei giorni scorsi, e dopo la conferma è arrivata l’ufficialità: “Ci provo – commenta Tiffi – lavoro nel turismo e punto al rilancio del settore, soprattutto dopo un momento terribile come quello che stiamo vivendo in questo momento”.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Una persona ha commentato

  1. Ha fatto bene, va nel posto suo giusto.
    Venessia.com era nata per difendere Venezia e i veneziani con temi importanti come la residenzialità ma già si capiva negli ultimi che non era più la stessa.
    Ora lui va con Brugnaro per il rilancio del turismo.
    Vai pure, vai nel posto giusto.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here