26.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Maltempo sull’Italia, danni in molte regioni

HomeMaltempoMaltempo sull'Italia, danni in molte regioni

Torna il maltempo sull’Italia, con pioggia, vento e neve a causare disagi e danni da nord a sud.
L’allerta è rossa in Emilia, arancione in Romagna, Liguria e Toscana, gialla in altre dodici regioni, dal Veneto al Trentino fino alla Calabria, passando per Abruzzo, Marche, Molise e Sardegna.
A fare paura, in Friuli, una slavina, che si è abbattuta su una pista da sci di Ravascletto, in provincia di Udine, fortunatamente senza causare feriti.
Meteorologicamente parlando, a rendere il fine settimana tempestoso è un doppio vortice ciclonico che, dopo la tregua di oggi pomeriggio, porterà ancora vento e pioggia, ingrossando ancora i fiumi del centro Italia.
In Emilia Romagna preoccupa soprattutto la situazione nel parmense, nel modenese e nel reggiano, dove il livello dei fiumi ha superato la soglia di guardia e rischiano di esondare.
Chiusi, in particolare, alcuni ponti sul Secchia, sul Panaro e sul Lenza.
Sotto osservazione anche la Toscana, dalle montagne dell’Abetone, dove la scorsa notte sono caduti trenta centimetri di neve e una frana ha bloccato la statale, alla costa.
“Sono in costante contatto con la Protezione civile per monitorare la situazione – scrive su Fb il governatore Eugenio Giani -. Sospesi i traghetti per

l’isola d’Elba, forti mareggiate a Livorno e su tutta la costa.
Frane in Garfagnana, a Pistoia sulla SS12 e numerosi interventi dei vigili del fuoco per la messa in sicurezza”.
Burrasca anche in Liguria: chiusa l’Aurelia a Sestri Levante, il vento ha spazzato via il ‘pino della Carega’, pittoresco albero simbolo di Santa Margherita Ligure.
Era sopravvissuto alla violenta mareggiata del 2018, il governatore Giovanni Toti ha annunciato che ne verrà piantato un altro.
Operazioni rallentate nel porto di La Spezia.
Da un versante all’altro su tutto il nord est temporali e nevicate, soprattutto sulle Dolomiti, dove la granfondo Dobbiaco-Cortina in programma sabato mattina sul tracciato parallelo alla statale è stata annullata, sulle Prealpi del Veneto e sulle Alpi Giulie, dove i distacchi nevosi aumentano il pericolo di valanghe.
Due valanghe anche in Alto Adige, a

Plan di Corones e Obereggen, che hanno travolto alcuni escursionisti, rimasti illesi.
Solo tanta paura anche a Bienno, nel Bresciano.
Isolato da una frana il piccolo paese di Bema, in Valtellina.
A Venezia un picco di 115 centimetri di acqua alta ha fatto scattare il sollevamento delle barriere del Mose, ma è stato di attenzione per criticità idrogeologica su tutto il Veneto.
Venti di burrasca in Sardegna, con raffiche fino a 80 km/h, mari molto agitati, con possibili mareggiate e onde alte anche 4-5 metri, e precipitazioni anche a carattere temporalesco diffuse su tutta l’isola.
Danni all’ospedale di

Sassari a causa di una tromba d’aria.
Vento forte anche a Roma, dove decine di alberi sono caduti provocando danni su tutto il litorale, e a Napoli, dove sono stati chiusi parchi e cimiteri.
Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse per temporali e venti forti su buona parte delle regioni centro-meridionali.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.