29.8 C
Venezia
domenica 25 Luglio 2021

Luke Harper è morto per un problema polmonare, aveva 41 anni

HomewrestlingLuke Harper è morto per un problema polmonare, aveva 41 anni

Luke Harper è morto per un problema polmonare questa notte.
Harper, leggenda del wrestling, è deceduto a 41 anni per un non meglio precisato ‘problema polmonare’.
Il 2020 verrà purtroppo ricordato anche come Annus horribilis avendo falcidiato il panorama dei personaggi pubblici a prescindere da Covid e Coronavirus.
Luke Harper, vero nome Jonathan Huber, era una star dei fan della Wwe anche se,

all’inizio del 2020, saveva abbracciato la Aew con il nome di Brodie Lee.
Brodie Lee – Luke Harper si è esibito con i nomi di Brodie Lee (AEW) e Luke Harper (WWE).
Amanda, con i figli, Brodie e Nolan, ha chiarito che Harper è morto dopo una dura battaglia contro una malattia ai polmoni non correlata al Covid-19.
Luke Harper è stato campione Intercontinentale Wwe di wrestling.
Amanda Huber, la moglie, per celebrarlo, ha pubblicato su Instagram una galleria di suo marito definendolo “il più grande padre che potessi mai incontrare”. Amanda ha poi ringraziato medici e infermieri della Mayo Clinic.

(Rip.)
Luke Harper è morto per un problema polmonare questa notte.
Harper, leggenda del wrestling, è deceduto a 41 anni per un non meglio precisato ‘problema polmonare’.
Il 2020 verrà purtroppo ricordato anche come Annus horribilis avendo falcidiato il panorama dei personaggi pubblici a prescindere da Covid e Coronavirus.
Luke Harper, vero nome Jonathan Huber, era una star dei fan della Wwe anche se,

all’inizio del 2020, saveva abbracciato la Aew con il nome di Brodie Lee.
Brodie Lee – Luke Harper si è esibito con i nomi di Brodie Lee (AEW) e Luke Harper (WWE).
Amanda, con i figli, Brodie e Nolan, ha chiarito che Harper è morto dopo una dura battaglia contro una malattia ai polmoni non correlata al Covid-19.
Luke Harper è stato campione Intercontinentale Wwe di wrestling.
Amanda Huber, la moglie, per celebrarlo, ha pubblicato su Instagram una galleria di suo marito definendolo “il più grande padre che potessi mai incontrare”. Amanda ha poi ringraziato medici e infermieri della Mayo Clinic.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.