24.9 C
Venezia
venerdì 18 Giugno 2021

L’Udinese affonda l’Hellas Verona

HomeCalcioL'Udinese affonda l'Hellas Verona

L'Udinese affonda l'Hellas Verona

L’Udinese affonda l’Hellas Verona. Badu nel primo tempo e Thereau nella ripresa riportano la vittoria in casa bianconera che mancava dal 6 gennaio scorso, dal 2 a 1 rifilato all’Atalanta. Aggrappata nel momento del bisogno a capitan Di Natale, che si carica sulle spalle la squadra e risponde presente, l’Udinese balza a quota 30 punti in classifica e si tira fuori dalla zona calda della classifica.

L’Hellas Verona non ce la fa e affonda sempre più. Dopo le speranze riaccese con il trend positivo dell’ultimo mese, culminato una settimana fa nella vittoria del derby, la squadra di Delneri è ormai con un piede già in serie B. Un colpo di testa di Badu, alla mezz’ora, regala il vantaggio all’Udinese alla fine del primo tempo. I bianconeri, passati in settimana dal 3-5-2 al 4-3-3, sono meglio disposti in campo rispetto agli avversari e creano almeno un paio di belle occasioni da gol non sfruttate a dovere. Bruno Fernandes, schierato esterno nel tridente d’attacco, ci prova con un bel tiro che chiama Gollini alla respinta in angolo. E poi con un diagonale che passa davanti alla linea di porta senza che
Guilherme e Thereau trovino la deviazione vincente. Tentativi che sfociano poi nel vantaggio orchestrato da un bell’assist di capitan Di Natale e finalizzato dalla torsione di testa di Badu, partito però in una posizione di off-side non segnalato dall’assistente di Doveri.

L’Hellas è praticamente inesistente. Incapace di rendersi pericoloso. L’unico squillo gialloblu arriva solo al 38′ con un sinistro di Pazzini che chiama in causa Karnezis al primo intervento del match.
Le speranze del Verona si spengono definitivamente al 12′ del secondo tempo con il raddoppio firmato da Thereau. Servito da un pallone al bacio ancora di capitan Di Natale e tenuto in gioco da Fares, il francese supera Gollini al secondo tentativo. Il colpo del ko arriva forse nel miglior momento ospite, con unVerona rovesciato in attacco e vicino al pareggio già nei primissimi minuti della ripresa con un tiro alto di Pazzini.

Forte del raddoppio l’Udinese può controllare con tranquillità il meritato vantaggio, senza che il Verona riesca mai a impensierire Karnezis, nonostante i tentativi di Delneri di cambiare volto alla sua squadra.

28/02/2016

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor