Lucca Games 2015 ha fatto boom. Ecco i Big Five del mondo ludico

ultimo aggiornamento: 19/11/2015 ore 09:30

131

Lucca Games 2015 ha fatto boom. Ecco i Big Five del mondo ludico

L’edizione 2015 di Lucca Games, la più mastodontica per presenze di stand, novità editoriali e spettatori (oltre 200.000 solo i paganti, ma il numero si potrebbe anche solo raddoppiare contando chi si è limitato a visitare i padiglioni a ingresso gratuito, guardare gli eventi o fare semplice presenza in cosplay) si è conclusa con soddisfazione da parte sia degli editori che dei gamers, con solo alcune piccole lamentele che già sono in fase di sistemazione per quella che sarà l’edizione “monstre” prevista nel 2016, con ben cinque giorni di fiera.

Al Lucca Games 2015, dunque, via libera alla probabile e auspicata divisione del padiglione roleplay/ boardgames da quello dei videogamers, lasciati liberi di scatenarsi con musica, rumori e youtubers senza costringere chi spiega i giochi di società a sgolarsi e a perdere la voce già al secondo giorno, ma anche – si spera – qualche attenzione di più anche da parte delle case editrici nel presentate titoli che, alla resa dei conti, in fiera erano presenti poi solo in poche copie promo o del tutto assenti.


In attesa di parlare con maggiore spazio del gioco vincitore del premio 2016 (è bello, questo ve lo posso anticipare), iniziamo questi approfondimenti dedicati a Lucca con le novità delle “big five”, le cinque case principali dei mondo ludico italiano.

Hasbro
Monopoly. Campione del mondo italiano. Star Wars. Basterebbero tre parole per spiegare la presenza della Hasbro in fiera a Lucca. E, infatti, l’immenso stand della casa è stato preso d’assalto per parlare con Nicolò Falcone, campione del mondo di Monopoly in carica e per vedere le prime anteprime della versione “Star wars” del gioco più famoso del mondo. In realtà, dal punto di vista puramente ludico, il lancio più atteso è stato quello di un altro Monopoly, la versione “Giro dei mondo” con le tradizionali vie sostituite dalle strade delle città del mondo più votate on line (Per l’Italia ha vinto Roma) e le splendide miniature dei monumenti a fare da pedine che sarà, come ormai consuetudine, uno dei più richiesti regali di Natale. Un poco di pazienza ancora, invece, per “Il gioco della vita” che dalle prime prove si preannuncia come uno dei possibili futuri must per tutti i giocatori. Poi, tanto My Little Pony e action figures, ma quello non è ovviamente il mio ramo (ah…. Voglio il Millenium Falcon!!!! Voglio il Millenium Falcon!!!!… opss.. mi è sfuggito…)

Giochi Uniti
Passata la delusione per l’assenza di Marco Polo, il gioco trionfatore in quasi tutti i principali premi del mondo ludico, in ritardo di stampa per un problema di distribuzione ma che sarà sugli scaffali per Natale (e non perdetevelo), Giochi Uniti propone una serie di novità avvincenti per tutte le fasce di età, tra edizioni inedite e ristampe arricchite. Tra le ristampe, da non perdere la Elfenland deluxe edition, versione arricchita del classico gioco fantasy per ragazzi con possibilità di nuove avventure, e la comoda e completissima pocket size in valigetta dei Coloni di Catan. Molto bello, tra le novità, il tascabile Occhio! Cosa è cambiato, gioco di carte e memoria per bambini dal notevole impatto, veloce e facile. Ovvio che Marco Polo resta il prodotto principale, ma la grande novità potrebbe arrivare giusto per il Natale. Non anticipo nulla se non due parole: spada laser e contadini…


Asterion
Dopo i dovuti complimenti per la terza vittoria per il miglior gioco di Lucca con Colt Express (ne parleremo a parte), Asterion in realtà il colpo grosso lo mette a segno a fiera già finita, aggiudicandosi i diritti per la distribuzione nazionale di Bruti, il gioco di carte disegnato dal talento di Gipi. A Lucca, invece, spazio soprattutto per la versione per due giocatori del grande successo di 7wonders e per le battaglie di “Assalto Imperiale”, il nuovo gioco di combattimenti targato Fantasy Flight dedicato al mondo di Star Wars, più veloce dei precedenti e basato sulla conosciuta meccanica di gioco di Descent. Successo annunciato, anche se il prezzo resta quello sostenuto dei giochi più impegnativi (ma le miniature valgono tutta la spesa).

DaVinci
Bang, ovviamente. E zombie, come da mania degli ultimi tempi. La versione walking dead di Bang funziona alla grande e soddisfa entrambi gli animi, pur aggiungendo poco alle due mitologie. In questa speciale versione i giocatori devono unirsi e affrontarsi in uno scontro per ottenere la supremazia : la fiducia e il tradimento sono necessari per la sopravvivenza. BANG! The Duel è invece la tanto attesa sfida 1 contro 1. Ogni giocatore controlla un gruppo di pistoleri, e gioca con due di essi allo stesso tempo: un personaggio in prima linea e un personaggio in retroguardia. Sulla scia del grande classico Lupus in Tabula, arriva invece “una notte dal lupi”, nuovo gioco di fazioni segrete e di misteriose creature notturne. Non c’è moderatore e non c’è eliminazione dei giocatori, il tutto avviene in una sola notte e un giorno, ogni partita è condensata in 10 minuti di tensione e risate. Sintesi perfetta, ma chi era abituato alla coralità del prototipo forse non la ritroverà del tutto.

Oliphante
Se lasciamo stare il fatto che non so come mi sono lasciato sfuggire il dice story di Batman per inventare le storie dell’eroe della Dc, ovviamente, data anche la pubblicità via facebook, il prodotto più atteso era Dilemmi della volpe Spartaco Albertarelli, versione riveduta e corretta del vecchio gioco del vocabolario, ma reso più adatto a qualsiasi gruppo di giocatori e realizzato in collaborazione con la Zanichelli. Rispetto al passato, sarà un concorrente solo a inventare dal nulla una definizione, ma ora da scoprire sarà sia quella vera che quella inventata di sana pianta rispetto a quelle proposte dagli esperti del vocabolario. Più adatto agli esperti e con una grafica e componentistica splendida, New York 1903 è quasi un gestionale di costruzione di aree ed edifici in stile Aquire, ma sembra a un primo impatto più immediato, meno complesso e adatto come regalo di Natale ai giocatori mediamente esperti. Però a me resta la voglia dei dadi…

Monopoly 80° Anniversario

Massimo Tonizzo

17/11/2015

Riproduzione vietata

Giochi, di Massimo Tonizzo

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here