Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
9.8C
Venezia
sabato 06 Marzo 2021
HomeNotizie Venezia e MestreLocali notturni e movida a Venezia: sanzioni dei vigili, ma non è la strada

Locali notturni e movida a Venezia: sanzioni dei vigili, ma non è la strada

Locali notturni e movida a Venezia: sanzioni dei vigili, ma non è la strada
Continua senza tregua la volata dei controlli che i vigili urbani stanno operando sulle piazze, sui campi e i locali della città.
Plateateci e autorizzazioni sotto la lente d’ingrandimento e quando rivelano irregolarità, vengono colpiti da ragguardevoli multe. Così è accaduto a San Marco (tre multe di cinquemila euro), zona San Gallo, San Luca, passando attraverso le Frizzerie.

Ora è un po’ tutta la città ad essere controllata, provocando reazioni positive da parte di chi si sente protetto e tutelato dalla presenza dei vigili urbani.
Altri, si sentono pressati, soprattutto gli esercenti dei locali notturni, dei posti di ritrovo dei giovani, della movida, per così dire, che ci tengono a qualche distinguo.

Nella zona degli Ormesini sono stati aperti molti locali, ma gli esercenti stessi rivendicano un clima tranquillo, dicono di non disturbare i residenti e che qualche episodio sgradevole, non dovrebbe creare generalizzazioni e coinvolgere tutti i locali della città.

I gestori della Birreria Zanon assicurano che tutto si svolge senza eccessi, del resto la zona, ancora vive una genuinità e una sua spiccata venezianità, con i suoi negozi di alimentari, i panifici, poche botteghe rivolte ai turisti.

Il titolare del Timon Alessandro Biscontin, ha accostato al suo locale due barche d’epoca che ha recuperato da Arzanà, per caratterizzare e definire la sua appartenenza e ricorda che fino a qualche anno fa esisteva il Piano comunale del commercio, che in qualche modo regolamentava la situazione e monitorava il numero di locali per ogni zona.

Sono tante e variegate le infrazioni che i vigili stanno documentando (da chi vende alcoolici senza autorizzazione, a chi non rispetta le norme igienico sanitario…) , piccoli e grandi bazar per strada.

Ora si sa che città ormai vive specchiandosi nelle esigenze di un turismo disinvolto e che anche i negozi, i locali risentono di questo clima d’invasione, che pur non si rivela inutile sul fronte economico.

E questi controlli, così puntuali e puntigliosi potrebbero essere accostati ad un piano d’insieme, in grado di tener conto delle esigenze della città che merita rispetto e tutela, dei cittadini veneziani, di quelle dei giovani e magari sforzarsi di indicare un progetto di compatibilità. E i vigili urbani da soli, non possono rispondere a questa esigenza con sanzioni e multe, trattandosi di una visione culturale che investe scelte politiche mirate.

Redazione

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...