21.3 C
Venezia
domenica 26 Settembre 2021

L’International Inventors Exhibition rilancia e raddoppia a Venezia

HomeNotizie Venezia e MestreL'International Inventors Exhibition rilancia e raddoppia a Venezia

L'International Inventors Exhibition rilancia e raddoppia a Venezia

La costruzione di un database di tutte le aree industriali del Paese, che sappia coglierne le potenzialità di sviluppo e che possa indicare le disponibilità effettive per gli investitori, che vogliano fare innovazione: è questa la nuova fase, che darà continuità e concretezza al progetto D-nest dopo la riuscita della prima edizione, nello scorso ottobre, dell’ “International Inventors Exhibition”: 60 espositori anche dall’estero, 6 convegni, oltre 2000 visitatori con rilevante presenza di investitori, ‘business angels’, imprese e rappresentanze straniere.

Il successo dell’esposizione veneziana è stato sottolineato dall’interesse manifestato sul piano internazionale e I.E.E. è stata scelta come partner dall’Expo Dubai 2020; la Shanghai Association of Inventions ha chiesto ufficialmente una partnership per la prossima edizione; stretti rapporti sono stati allacciati con la Corea del Sud e con il Marocco: segnali, che testimoniano la vocazione all’internazionalizzazione di D-nest, sottolinea il Direttore dell’ “International Inventors Exhibition”, Gianfranco Gramola, indicando come il sito www.dnest.eu si stia sviluppando come piattaforma globale per il “matching” tra inventori, imprese ed investitori, qualificandosi come vero e proprio ‘motore’ dell’innovazione. E’ in questo contesto che sarà sviluppato il database delle aree industriali e dei distretti produttivi, partendo dal Nordest, ma con l’obbiettivo di allargarsi non solo al resto del Paese, ma anche oltreconfine.

“Questa è la Venezia, nella quale credo tantissimo – sottolinea Luigi Brugnaro, Sindaco di Venezia, assicurando, nel corso dell’incontro di bilancio del progetto D-nest International Inventors Exhibition, l’interessamento e l’impegno del Comune – Come amministrazione pubblica dobbiamo fare da cassa di risonanza ad un’iniziativa privata per lo sviluppo delle idee e che offre grandi opportunità di internazionalizzazione per l’intera città.”

“Cercheremo di favorire questa iniziativa- aggiunge Luca Battistella, Consigliere Delegato del Comune di Venezia all’Innovazione ed alla Smart City – L’auspicio è che la seconda edizione non sia solo un evento temporaneo, ma si metta sempre più in relazione con le realtà del territorio, per trovare continuità di presenza durante tutto l’anno.”

Facendo eco al Sindaco, Gianfranco Gramola ha indicato altre due prospettive d’azione per “Dnest”: l’impegno verso la scuola per promuovere la creatività inventiva dei più giovani ed il progetto “L’innovazione nel restauro”, che troverà espressione in un prossimo simposio internazionale.

15/12/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor