COMMENTA QUESTO FATTO
 

Lido, uomo trovato morto alla "Marina"
E’ una zona delle spiagge tra le più conosciute e frequentate del Lido di Venezia. E’ la zona che va da San Nicolò fino a “Paolin”. Si chiama via Klinger, ed è dove questa mattina è stato trovato il corpo senza vita di un uomo.

Il cadavere dell’uomo, precisamente, è stato ritrovato nelle pertinenze dello stabilimento balneare della Marina militare.

Una prima ipotesi sui fatti parla di un uomo senza fissa dimora, uno dei tanti che cercano riparo negli stabilimenti balneari chiusi. Il cadavere presenterebbe però una grave ferita al collo.

Il ritrovamento è avvenuto alle prime luci dell’alba, gli inquirenti non hanno ancora diffuso le generalità dell’uomo.

Sono in molti a pensare che potrebbe trattarsi di uno dei tanti senza tetto che hanno “fatto base” nell’area ormai molto degradata area dell’ex ospedale al Mare.

Lo stabilimento balneare della Marina militare, situato subito dopo quello dell’Esercito italiano, è un’ampia area di 46 mila metri quadri con un arenile di circa 140 metri e profondo altri 250.

L’uomo sarebbe stato trovato morto, secondo indiscrezioni, all’interno di una struttura in muratura dello stabilimento balneare.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato e della squadra mobile della Questura di Venezia, oltre a Vigili del fuoco e Suem.

Secondo il primo esame esterno al cadavere, l’uomo potrebbe essere morto in correlazione alla ferita alla base del collo. Ancora tutta da stabilire però la possibile causa. Tutte le ipotesi sono al momento aperte.

► Ma cos’è Lungomare Marconi, per noi la spiaggia era San Nicoeto

(foto di repertorio)

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here