30.9 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Lavoratori Actv bloccano Ponte della Libertà e non si spostano finché non arriva il direttore Seno

HomeLa ProtestaLavoratori Actv bloccano Ponte della Libertà e non si spostano finché non arriva il direttore Seno

Lavoratori Actv in sciopero hanno bloccato oggi il Ponte della Libertà che collega Venezia a Mestre.
Una lunga coda di auto ha ben presto intasato il Ponte Littorio in direzione Venezia.
Il blocco è avvenuto oggi tra le 13 e le 14, come riportato dall’Agenzia Dire.
I lavoratori Actv che hanno aderito allo sciopero indetto dal sindacato Sgb hanno occupato la sede stradale a qualche centinaio di metri da Piazzale Roma bloccando il passaggio.
La Polizia locale ha quindi deviato il traffico verso il Tronchetto, mentre la Polizia di Stato e la Digos sono intervenute per disperdere i manifestanti.

Nemmeno l’intervento del dirigente della Questura Eugenio Gomiero, però, vicario del questore, ha convinto i lavoratori a liberare la sede stradale, anzi: i propositi parevano più fermi che mai.
Dopo le sue parole i manifestanti si sono seduti, bloccando il traffico sia in entrata che in uscita da Venezia.
Al che è arrivato il direttore del gruppo Avm/Actv, Giovanni Seno, che ha preso in mano il microfono per parlare ai manifestanti.
Il dirigente ha preso l’impegno a portare anche Sgb al tavolo con il sindaco Luigi Brugnaro, chiesto (e pare ottenuto) dalle altre organizzazioni sindacali.

I lavoratori hanno allora liberato il ponte della Libertà, ma le ripercussioni sul traffico, complice anche l’assenza di molte corse del trasporto pubblico saltate per lo sciopero tra le 13 e le 15, sono proseguite a lungo.
(«Agenzia DIRE» )

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.