Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
8.9C
Venezia
domenica 28 Febbraio 2021
HomeLibri, recensioni e nuove usciteL'Anno del Sì - Shonda Rhimes: vita, risate e serie tv

L’Anno del Sì – Shonda Rhimes: vita, risate e serie tv

L'Anno del Sì Shonda Rhimes

Shonda Rhimes dopo averci fatto piangere tutte le lacrime nel nostro corpo grazie alle sue serie tv, ci fa sorprendentemente sbellicare dalle risate con il suo libro. “L’Anno del sì“, infatti, edito da Rizzoli, è una biografia a cuore aperto, come una delle tante operazioni viste fare in Grey’s Anatomy, scritta con ironia e partecipazione tanto da sembrare un romanzo, uno di quelli a cui si fatica a dire di no.

Come detto la Rhimes è una delle donne più potenti della tv americana e una star globale.. Eppure Shonda, madre di tre figli, è anche una persona profondamente introversa, con le stesse insicurezze e i sensi di colpa di tante donne che ogni giorno cercano di far quadrare i conti tra lavoro, famiglia e vita sentimentale. Per questo dire istintivamente di no e rifugiarsi nella propria comfort zone è sempre stata la scelta più facile. Ma quando sua sorella Delorse le fa notare che “Tu non dici mai sì a niente”, nella mente di Shonda prende forma l’Anno del sì. Un esperimento, una scommessa, una sfida con se stessa: per un anno dovrà affrontare tutto quello che le faceva paura, vincere la pigrizia, scoprire (e dialogare con) parti di sé che non aveva mai voluto vedere. Dire sì alle occasioni, sì ad ammettere di essere una madre imperfetta, sì al proprio corpo, sì alle persone che abbiamo intorno, sì alla gioia, sì alla vita.

Come potete vedere e capire, siamo davanti più che ad un saggio ad un romanzo quasi di formazione, di presa di coscienza di se stessi, il tutto condito da uno humor che fa avvicinare Shonda ad uno dei personaggi usciti dalla penna di Sophie Kinsella. Si perché se la vita di Becky della scrittrice inglese è un romanzo che sembra vero, la vita di Shonda, in qualche modo, è vera anche se sembra un romanzo. Con L’Anno del Sì, finiamo per conoscere nel modo migliore possibile chi sta sempre dietro le scene, chi le storie ce le racconta, cercando di nascondere la propria dietro ad un muro d’insicurezze.

La sua voce, che poi non è così diversa dai voice over di Ellen Pompeo e Kerry Washington delle sue serie di punta, è ricca di sfumature, pulsa di vita vera dove chiunque può ritrovarsi e vedere se stessi in paure che mai potresti pensare possano colpire una delle signore più potenti della televisione.

E’ bello trovarsi a leggere un libro profondamente intimo e biografico e trovarsi con le lacrime agli occhi dal ridere per il modo in cui anche un momento d’imbarazzo viene raccontato con semplicità e verità. Ed è infatti solo attraverso il meccanismo della sincerità che il tutto funziona perfettamente. Essere se stessi e trovare uno specchio nel lettore e viceversa, emozionandosi e regalandosi qualcosa che solo delle pagine scritte con il cuore possono offrire.

Sara Prian

Riproduzione vietata

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...

Lisa e Orsetta, la sfida di aprire per i residenti a Venezia

Lisa e Orsetta, la sfida di aprire per i residenti a Venezia. In realtà le sfide sono più d'una, perché le due veneziane hanno...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Chiuso profilo TikTok di donna che sfidava a soffocarsi, aveva 700mila follower

Chiuso profilo TikTok di una donna che "istigava al suicidio". Si tratta del profilo Tik Tok di una influencer con circa 700.000 follower. Il provvedimento...

Trambusto a Piazzale Roma: straniero si denuda in tram e aggredisce tutti

Si denuda a bordo del tram e poi aggredisce il conducente e gli agenti: arrestato dalla Polizia locale a Piazzale Roma. Protagonista uno straniero che...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Ciclista trovato morto a bordo strada a Sernaglia, forse investito e non soccorso

Trovato morto ciclista a bordo strada questa mattina. Si tratta di un uomo di 45 anni. Il deceduto è stato scoperto un paio d'ore fa al...

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...
spot

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...

Covid, a Mestre centro oggi tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Mose: perito per le cerniere da le dimissioni. “Nel 2019 abbiamo rischiato”

Clamoroso al Mose. La notizia esplode questa mattina in edicola con la Nuova Venezia. L'articolo racconta nel dettaglio una durissima lettera d'accusa inviata al Provveditore...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.