Fruga nelle borsette mentre le ragazze ballano, arrestato ladro in discoteca

ultimo aggiornamento: 12/09/2016 ore 16:39

414

Fruga nelle borsette mentre le ragazze ballano, arrestato ladro in discoteca

Nella notte di sabato scorso, presso la discoteca King’s di Jesolo, una pattuglia del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia Carabinieri di San Donà di Piave, che si trovava in zona per attività di prevenzione in occasione dell’ingente afflusso di turisti previsto per il weekend sul litorale, è stata dirottata dalla centrale operativa del 112, presso il citato locale da ballo, dove il personale addetto alla sicurezza aveva fermato un avventore accusato di furto.

L’uomo era stato fermato dopo che una ragazza, mentre si trovava sulla pista di ballo, notava che questi aveva le mani nella propria borsetta. Vistosi scoperto inizialmente tentava vanamente di giustificarsi ma dopodiché abbandonava a terra il cellulare che tra le altre cose che aveva preso e si allontanava.

Subito però veniva bloccato dal un altro ragazzo che aveva assistito alla scena che di peso lo consegnava agli addetti alla security. In pochi minuti una pattuglia giungeva sul posto che procedeva a perquisire il ragazzo fermato. In suo possesso veniva rinvenuto il documento d’identità della vittima ( a dimostrazione che era stato veramente lui il colpevole), la sua drink card, denaro contante per la somma totale di circa 90 euro appena asportato ed un pacchetto di sigarette che la ragazza riconosceva come il suo oltre alle chiavi di casa e dell’auto della vittima.

Il colpevole si identifica in BANCE ABDOULAYE nato in Burkina Faso nel 1996, residente a Vicenza, regolare sul territorio nazionale, pregiudicato con vari precedenti specifici commessi negli ultimi anni in varie parti del Veneto. Probabilmente in compagnia di alcuni amici non nuovi a questo tipo di scorribande che al momento del fatto si sono dileguati per evitare di essere identificati.

L’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e dopo aver trascorso la nottata nella camera di sicurezza della caserma è stato accompagnato presso il Tribunale Ordinario di Venezia dove è avvenuta la convalida dell’arresto ed è stato fissato il processo per il prossimo venerdì. I carabinieri procederanno comunque ad avanzare proposta al Questore di Venezia per l’irrogazione della misura del foglio di via dal comune di Jesolo per i prossimi 3 anni per evitare il ripetersi di determinati comportamenti.

Non è la prima volta che si verificano eventi del genere presso le discoteche che attirando un ingente quantitativo di persone inevitabilmente sono anche meta di malviventi che frequentano determinati locali per commettere reati, come in questo caso, di natura prettamente predatoria approfittando della confusione che si viene a creare. Reati che però molto spesso vengono bloccati sul nascere dal provvidenziale intervento del personale addetto alla sicurezza e delle forze dell’ordine continuamente presenti, anche sul finale della stagione estiva, lungo tutto il litorale.

12/09/2016

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here