La storia di Aron Anderson, Antonio Matragrano dona un’opera

ultima modifica: 19/12/2015 ore 18:53

148

La storia di Aron Anderson, raccontata qualche settimana fa dal quotidiano The Telegraph, settanta abitanti e un solo bambino, lui, Aron Anderson, 10 anni è nessun coetaneo sull’isola di scozzese di Skerries.

Quando sono venuto a conoscenza della storia di Aron ho pensato che avrei potuto fare qualcosa di speciale per lui è, visto che per natale il Web si è mobilitato e pioveranno su di lui migliaia di auguri, ho ritenuto opportuno di rivolgere il mio pensiero per Aron per il giorno dell’Epifania, donandogli una mia opera d’arte concepita per far si che lui potesse sorridere guardando l’opera.

Aron dovrebbe immaginare la sua isola Skerries in una Bikini Bottom ed un nuovo amico, SpongeBob SquarePants che in quanto spugna riesce ad assorbire la tristezza di Aron nel trovarsi solo è quindi farlo sorridere alla visione dall’immagine da me creata, infatti l’opera per il bambino dovrebbe essere come ad uno specchio che riflettendosi si veda sorridente con accanto il suo nuovo amico … un po’ rompiscatole.
Aron non sarà più solo…. ho creato per lui uno specchio magico, per la sua solitudine.

Antonio Matragrano
19/12/2015

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Carnevale di Venezia 2020
➔ Nuovo virus cinese 'Coronavirus' ceppo della Sars: tutti gli aggiornamenti

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here