7 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

La morte di Fabio Gasparini, il mistero di un tragico destino

HomeIncidente mortaleLa morte di Fabio Gasparini, il mistero di un tragico destino
la notizia dopo la pubblicità

La morte di Fabio Gasparini, il mistero di un tragico destino

Nulla e nessuno potrà restituire la vita a Fabio Gasparini, il ragazzo diciottenne che è stato trovato morto nel canale Fasiol, a tu per tu con Sacca Sessola e poco distante dalla sua barca della Laguna Trasporti, che egli stesso pilotava.

Le cronache ci hanno raccontato la drammatica esperienza del pilota Actv Mauro Minio, che per primo ha cercato di soccorrere quel corpo che galleggiava, che poi ha riconosciuto egli stesso: sapeva chi era quel ragazzo, lo conosceva fin da bambino e con lui la sua famiglia, erano vicini di casa a Sant’Elena.

E traumatica è stata la rivelazione della tragedia. Ha chiamato aiuto in condizioni che sono apparse però subito definitive. Polizia, pompieri, pronto intervento sanitario si sono recati sul posto, ma non c’è stato più nulla da fare.

Il sostituto procuratore Stefano Buccini, sta analizzando tutto quanto è possibile verificare, per comprendere come possa essere accaduto l’incidente, la circostanza che ha messo la parola fine a una giovane vita, ad un ragazzo amico dell’acqua, era un ottimo nuotatore, cosa è accaduto?

Ci potrebbe essere già una persona identificata dalla Procura, ma è doveroso un cauto silenzio fino a quando le e indagini non saranno portate a termine.

L’autopsia, eseguita dal medico legale Antonello Cirnelli ieri pomeriggio ha stabilito che Fabio Gasparini è morto annegato, non sarebbe stato colto da malore, né avrebbe ricevuto colpi mortali cadendo. Era un giovane di 18 anni sano.

Distrutta dal dolore la famiglia, l’amico Massimo Vianello che stava eseguendo le consegne con lui e che nel momento dell’’incidente era sceso dalla barca, era a terra per recapitare un pacco. Nessuno riesce a capacitarsi di quel che è accaduto, forse un’onda, che ha fatto perdere l’equilibrio a Fabio, forse un malore: forse, forse e ancora forse.

E l’autopsia dovrà riscontrare se possono esserci ‘eventuali’ responsabilità, in merito alla sicurezza dell’imbarcazione, agli strumenti preventivi da usare in barca: se, se e ancora se.

Andreina Corso

(foto da Facebook)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Andreina Corso
Cittadina 'storica' di Venezia, si occupa della città e della sua cronaca. Cura gli approfondimenti, è giornalista, insegnante, autrice letteraria, poetessa.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

Dottoressa Maria Elena De Bellis sospesa per no al vaccino: 1500 assistiti devono cambiare medico

Dottoressa Maria Elena De Bellis, una professionista stimata alla quale i suoi 1500 assistiti si sono sempre affidati con fiducia. Sarà difficile per i suoi pazienti rinunciare a un rapporto solido e rassicurante, instaurato in un tempo di reciproco affidamento. Eppure quell’ambulatorio...

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 15 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente hai già letto nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del...

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?

Dramma sul campo di calcio nel sandonatese: 17enne sviene e non si sveglia più

Christian Bottan, 17 anni, è svenuto sul campo da gioco. Con il passare dei secondi il malore ha assunto una valenza sempre più drammatica.

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 15 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente hai già letto nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del...

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.