24.4 C
Venezia
domenica 01 Agosto 2021

La La Land, il bello di poter tornare a sognare con le commedie

HomeMostra del Cinema di VeneziaLa La Land, il bello di poter tornare a sognare con le commedie

La La Land, il bello di poter tornare a sognare
La La Land, il bello di poter tornare a sognare

“It’s another sunny day in California” ed è proprio a Los Angeles, in coda nel traffico che ha inizio la storia d’amore, passione e sogno nata dalle giovani ma esperte mani di Damien Chazelle. Dopo l’acclamato Whiplash, il regista ritorna così sul grande schermo omaggiando il cinema d’oro, i musical, le commedie d’altri tempi, in un connubio di emozioni e colori.

La La Land è la storia di due sognatori che tentano di arrivare a fine mese, inseguendo le loro passioni, in una città celebre per distruggere le speranze e infrangere i cuori.

Mia (Emma Stone), aspirante attrice, serve cappuccini alle star del cinema fra un’audizione e l’altra. Sebastian (Ryan Gosling), appassionato musicista jazz, tira a campare suonando in squallidi pianobar. Tuttavia, quando il successo cresce per entrambi, i due si trovano di fronte a decisioni che incrinano il fragile edificio della loro relazione amorosa.

Scelta, inseguimento dei propri sogni, l’eterna lotta tra carriera e amore. Su questo si basa La La Land, il musical a metà fra realtà è sogno che inaugura questa 73esima Mostra Internazionale del Cinema. Una pellicola ricca di colore, musica ed emozioni che grazie a i suoi protagonisti e all’atmosfera da sogno, non delude.

Delusioni, sogni che si realizzano ed altri che si modificano o si trasformano, lacrime di gioia e altre di amarezza. Le vite parallele dei due protagonisti si incontrano ed è lì che scoppia la scintilla visiva ed emozionale che è il film.

È l’amore verso il proprio lavoro, la passione che fa fare scelte giuste o sbagliate e il sentimento per chi condivide con noi la volontà di raggiungere uno scopo che anima l’opera di Chazelle. Dopo Whiplash, il regista mette ancora una volta i protagonisti davanti a delle scelte sentimentali, perché alla fine sta tutto lì, capire per chi batte di più il cuore.

Quello dello spettatore non potrà che battere per i due protagonisti, avvolti in un’atmosfera altrettanto coinvolgente tra musica jazz, monologhi di recitazione e canto per un omaggio ai musical non troppo accentuato, in bilico tra realtà e pura fantasia.

Tra citazioni da film che hanno fatto la Storia del Cinema, un omaggio alla musica jazz e scelte narrative forse un po’ scontate ma pur sempre abbellite dell’originalità coreografica, musicale e allo splendido lavoro dei due protagonisti, una Emma Stone e un Ryan Gosling in stato di grazia: La La è una pellicola scoppiettante, magica e sensazionale, in grado di far sognare ed emozionare chiunque.

Alice Bianco, Sara Prian | 01/09/2016 | (Photo ASAC) | [cod lala]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.