pubblicità
pubblicità
15 C
Venezia
domenica 18 Aprile 2021
HomeLibri, recensioni e nuove usciteLa famiglia prima di tutto! Il miglior romanzo di Sophie Kinsella

La famiglia prima di tutto! Il miglior romanzo di Sophie Kinsella

la famiglia prima di tutto sophie kinsella

“E invece forse è stata una fortuna, penso adesso. Tutti nella vita prima o poi dobbiamo fallire, e a me è successo presto. E mi sono ripresa. Ho imparato che fallire non vuol dire che sei una fallita, vuol dire soltanto che sei un essere umano”.

Che sopresa questo ultimo lavoro di Sophie Kinsella! Lo sapete tutti che adoro le sue storie, hanno quella dose di frizzantezza di cui ogni anno, più o meno in questo periodo, sento il bisogno. Ma questa volta, l’autrice inglese si è superata e con La famiglia prima di tutto, edito da Mondadori, ci porta davanti ad una storia figlia di questi tempi, assolutamente imperdibile.

Fixie Farr è sempre stata fedele al motto di suo padre: “La famiglia prima di tutto”. E, da quando lui è morto, lasciando nelle mani della moglie e dei tre figli il delizioso negozio di articoli per la casa che ha fondato a West London, Fixie non fa che rimediare ai pasticci che i suoi sfaticati fratelli combinano invece di prendersi cura di sé. D’altra parte, se non se ne occupa lei, chi altro lo farà? Non è certo nella sua natura tirarsi indietro e, soprattutto, non sa trattenersi dal mettere ogni cosa a posto, anche se non la riguarda. Così quando un giorno in un bar un affascinante sconosciuto le chiede di tenere d’occhio il suo portatile lei non solo accetta ma, a rischio della sua incolumità, salva il prezioso computer da un danno irreparabile. Sebastian, questo il nome dell’uomo, è un importante manager finanziario e, volendo a tutti i costi sdebitarsi con lei, le scrive su un pezzo di carta: “Ti devo un favore”. Sul momento Fixie non lo prende sul serio, abituata com’è a trascurare i suoi bisogni, ma si sbaglia di grosso. Riuscirà a trovare il coraggio di cambiare e smettere per una volta di pensare solo agli altri?

Da sempre Sophie Kinsella è un’autrice in grado di unire l’ironia a tematiche importanti, è una di quelle scrittrici in grado di farci riflettere con il sorriso, in grado di farci guardare allo specchio, rivedendoci nei suoi personaggi e accettandoci per come siamo. Con Fixie ci regala una delle protagoniste più riuscite dopo l’amata Becky della serie di I love shopping.

Fixie è esattamente una ragazza come noi, con le sue fissazioni e paure, con la sua totale mancanza di egoismo, che si trova a gestire non solo un fratello e una sorella dalle idee molto diverse dalle sue, ma anche un intero negozio che ha bisogno di un rebranding.
Ed è questa una delle cose più interessanti del libro, soprattutto per chi, come me, si occupa di marketing e brand: vedere nero su bianco e con un’ironia pazzesca, il percorso che si trova a compiere una persona quando decide che c’è qualcosa da cambiare nella propria vita e nella propria attività. Idee diverse che si scontrano, cuori che si frantumano, incomprensioni si alternano sulle pagine che scorrono sotto i nostri occhi una dopo l’altra senza lasciarci la possibilità di abbandonare il libro.

Già nel suo ultimo romanzo prima di questo, La mia vita non proprio perfetta, Kinsella trattava il tema dei trentenni, del lavoro e del desiderio di cambiare vita, ma questa volta si concentra di più sulle dinamiche famigliari, sugli attriti tra fratelli e di quanto sia fondamentale dialogare ed essere sinceri per remare tutti nella stessa direzione. In più qui siamo davanti ad un negozio a conduzione famigliare, da sempre fulcro di una piccola cittadina, che tutto d’un tratto vorrebbe cambiare target, trovandosi così a perdere clienti invece di acquisirne. In un mondo fatto di brand che dialogano con i clienti e le cui storie fanno sempre più parte della nostra vita, La famiglia prima di tutto, si inserisce come un libro fortemente attuale e, per quanto mi riguarda, il migliore scritto da Sophie Kinsella fino ad oggi.

Non perdetelo per nessuna ragione al mondo!

Sara Prian
Riproduzione vietata

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
spot
Advertisements
sponsor