5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
19.5 C
Venezia
sabato 15 Maggio 2021

La congiura dei fratelli Shakespeare nell’opera di Cornwell

HomeLibri, recensioni e nuove usciteLa congiura dei fratelli Shakespeare nell'opera di Cornwell

la congiura dei fratelli shakespeare

 

Scoprire di più sul mondo di Shakespeare è sempre qualcosa che mi ha affascinato, per cui quando ho la possibilità di parlarvi di quell’universo con nuove uscite è sempre un grande piacere. Oggi, infatti, vi voglio parlare de La Congiura dei Fratelli Shakespeare di Bernard Cornwell, edito da Longanesi, un libro non semplicissimo, ma che merita attenzione per il racconto originale che riesce a regalarci.

Nel cuore dell’Inghilterra elisabettiana, Richard Shakespeare sogna una carriera brillante all’interno del mondo teatrale londinese, mondo dominato da suo fratello maggiore, William. Ma Richard è un attore squattrinato, che sopravvive solamente grazie al suo bel viso, alla lingua tagliente e a piccoli furti. A poco a poco allontanatosi dal fratello, la cui fama cresce sempre di più, Richard è fortemente tentato di abbandonare la fedeltà alla famiglia. Così quando un manoscritto dal valore inestimabile sparisce, i sospetti ricadono su di lui. Costretto in un doppio gioco ad alto rischio che minaccia di rovinare non solo la sua carriera e l’eventuale ricchezza futura, ma anche quella dei suoi colleghi, Richard deve affidarsi a tutto ciò che ha imparato sugli spalti dei teatri più frequentati e nei vicoli meno battuti della città. Per evitare il patibolo, dovrà ricorrere a tutta la sua astuzia.

Cornwell è uno di quegli autori in grado di raccontare l’epoca elisabettiana, evocandola sulle pagine e facendoci immergere nelle strade del XVI secolo e facendoci inoltrare nel dietro le quinte dei teatri dell’epoca. E mentre proprio nel Cinquecento il teatro prende vita, Richard Shakespeare cerca di uscire dall’ombra del fratello più famoso ed è proprio nelle descrizioni degli avvenimenti che si nota come l’autore riesca a mischiare saggiamente fatti realmente accaduti con quelli inventanti in un mix che risulta piacevole da leggere.

Ecco il libro non è proprio tra i più scorrevoli e l’azione ci mette un po’ a prender vita, ma per chi è appassionato di questo genere di letture, questo è un libro da non perdere proprio per la capacità di Cornwell di evocare su carta rivalità, intrighi, romanticismo di una Londra elisabettiana irresistibile.

Il fatto che di Richard si conosca davvero poco, permette all’autore una libertà di scrittura notevole, regalandoci un protagonista che pulsa di vita vera e dà luce a chi è sempre stato solamente ombra.

Altra protagonista è sicuramente Londra, verso la quale capiamo ancora una volta quanto fosse difficile da abitare, di quanto il popolo più povero vivesse tra queste strade piene di fumi, grige, umide e tutte queste caratteristiche, così ben descritte, le senti sulle ossa, così come da lettore partecipi in prima persona alle dinamiche famigliare della famiglia Shakespeare, dove lo stesso William ne esce come una persona fredda, distaccata, interessata più ai personaggi che alle persone.

La congiura dei fratelli Shakespeare è un thriller che ci mette il suo tempo a carburare, ma che piacerà a tutte quelle persone che amano la Storia, il teatro e l’universo elisabettiano.

Sara Prian
Riproduzione vietata

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor