Rotoli di kebab surgelato trasportati senza rispetto delle regole

ultimo aggiornamento: 07/11/2015 ore 11:13

197

Rotoli di kebab surgelato trasportati senza rispetto delle regole

Trasportava in un furgone rotoli congelati di kebab e pane confezionato in auto senza le normali prescrizioni. Ma veniva fermato da una pattuglia della Polizia Locale che lo sanzionava per una serie di violazioni alle norme sulla sicurezza alimentare.

Protagonista della vicenda un cittadino iracheno residente a Pordenone, titolare di una ditta di distribuzione all’ingrosso di kebab. Veniva fermato, attorno a mezzogiorno, immediatamente dietro i portici di piazza Indipendenza, su viale Libertà, a San Donà, da una pattuglia della Polizia Locale che accertava nell’auto, tra il cofano e il sedile posteriore, la presenza di sei rotoli di kebab, oltre ad alcuni sacchetti di pane confezionato.


Il grossista cercava di giustificare il trasporto irregolare adducendo, come causa di forza maggiore, la necessità di recuperare la carne da un locale che non poteva conservarla per trasportarla rapidamente in un altro e stivarla in frigorifero. Il trasporto sarebbe avvenuto per una breve distanza su una auto per la momentanea indisponibilità di un apposito furgone.

Tentativi di giustificazione che non gli hanno evitato il sequestro delle carni e una multa di circa 4mila euro per violazione degli obblighi di trasporto con mezzo idoneo, di rispetto dei requisiti generali in materia di igiene e per mancata comunicazione all’Autorità competente.


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here