4.2 C
Venezia
domenica 05 Dicembre 2021

Kebab, b’n’b, souvenir: restituire a Venezia la sua dignità di città universale

HomeVenezia e i turistiKebab, b'n'b, souvenir: restituire a Venezia la sua dignità di città universale
la notizia dopo la pubblicità

#Veneziamiofuturo, all'Ateneo Veneto si presentano proposte

Il Comune di Venezia sofferma il suo sguardo sulla città e con un occhio critico e un altro indagatore, cerca la via di scampo per renderla vivibile e accettata anche dai suoi residenti.
Il turismo è già altamente accontentato e coinvolto, fra offerte commerciali di ogni tipo, esercizi e ristoranti al suo servizio nelle forme più variegate e spicce, souvenir in ogni angolo, non fa niente se non sono di vetro di Murano e se i merletti di Burano offerti, sono di plastica.

Ora qualcuno sembra aver recepito che questo stato di cose non può andare oltre, e con lo stimolo del giudizio dell’Unesco, che preme sulle scelte di qualità per la città, arrivano mozioni e ragionamenti su da farsi.

Nell’occhio del ciclone le attività che vendono cibo da asporto, kebab e pizza al taglio tra i primi, e poi l’occhio vigile sui venditori abusivi, e anche su quel vasto settore che di abusivismo si nutre.

Riscoperto il valore della paesaggistica, rivalutata la geografia del valore estetico, il Sindaco Luigi Brugnaro, forte del suo accordo con il ministro Carlo Calenda, espone le norme del decreto legislativo 222, che prevedono per i Comuni la facoltà di accettare o negare l’autorizzazione per le specifiche attività, non senza aver prima considerato, d’intesa con la Regione e la Soprintendenza, le zone considerate di particolare valore storico, archeologico e monumentale per salvaguardarle e tutelarle. Non va sottovalutato che Venezia è tutta una città d’arte e che a differenza delle altre città, non ha periferia.

Il Comune sta ripensando ai taxi, ai posti barca, agli orari della percorribilità acquea, e tutto dovrà essere accordato con le specifiche categorie fra governo e opposizione della città, che per ora si esprime con una mozione di maggioranza fucsia, in attesa di una valutazione ad ampio raggio, che data la complessità d’insieme, avrà bisogno di essere debitamente studiata.

Non è solo una questione di decoro, quella che investe e abbatte Venezia, si dovrà far attenzione a non confondere le cause con gli effetti. Ed è per questo che l’Unesco spinge affinché siano coinvolte le Università, le Fondazioni, nel ridisegnare una Venezia che ogni giorno perde i suoi abitanti, e con loro la sua stessa storia.

Con venticinque milioni di turisti all’anno, che a buon diritto vogliono visitare e apprezzare Venezia, si è perso il conto della ragionevolezza, crescono a dismisura i B&B, la città vive una schizofrenia provocata da una visione bulimica del guadagno che ha creato una perenne disarmonia.

E’ questo il compito più arduo per chi amministra la città: restituire a Venezia la sua dignità di città universale, aperta, accogliente e senza esclusioni e privilegi, così come in fondo ci insegnano i principi della democrazia condivisa.

Andreina Corso

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Andreina Corso
Cittadina 'storica' di Venezia, si occupa della città e della sua cronaca. Cura gli approfondimenti, è giornalista, insegnante, autrice letteraria, poetessa.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva