Juventus, la febbre sale. Martedì pomeriggio il volo per Madrid

ultimo aggiornamento: 12/05/2015 ore 17:55

124

juventus vigilia martedì volo real madrid

Manca poco alla sfida della vita per la Juventus, con il rientro per il Real Madrid di Benzema e con il trio d’attacco che cercherà di sfondare la difesa juventina con Bale e CR7.
«Tutti non vedono l’ora che sia mercoledì. Mi ricorda l’attesa del primo scudetto, daremo il 110 per cento», così Chiellini con un senso di euforia che sta contagiando tutta la squadra. Basta, infatti, aprire il sito internet ufficiale per trovarsi l’hashtag #finoallafinale (modifica del solito #finoallafine ndr).

Anche la preparazione della Juventus in vista della sfida di mercoledì contro il Real Madrid si è fatta affilata. Dopo l’allenamento di ieri, la squadra ha lavorato a lungo sulla tecnica e sulla tattica, nonchè provando i meccanismi e i movimenti da attuare mercoledì sera al Bernabeu. Martedì Juventus ancora in campo a Vinovo, alle 11.30. Nel pomeriggio la squadra volerà a Madrid dove, alle 18.10 è in programma l’ispezione al terreno di gioco del Santiago Bernabeu. Quindi, alle 18.45, conferenza stampa di Allegri e Buffon.


“Abbiamo un sogno e siamo vicini alla finale. Giocare col Real, a Madrid, è difficile, ma noi vogliamo andare avanti e per questo giocheremo con il cuore”. Arturo Vidal chiama a raccolta la sua Juventus. “Non è stata una stagione facile – osserva Vidal -: è cambiato l’allenatore, sono arrivati giocatori nuovi, ma con la testa volevamo solo vincere lo scudetto. Allegri ha cambiato modo di giocare rispetto a Conte, la squadra lo ha preso bene e abbiamo fatto abbastanza bene ed ora è il momento di andare in finale”.

Real Madrid Juventus è un match importantissimo che trova le sue origini nel primo incontro assoluto nella stagione 61-62 con gol di Alfredo Di Stefano al quale rispone, a Madrid, Omar Sivori. Nello spareggio però vincono i Blancos per 3-1. Dove segna anche Luis Del Sol che sarebbe diventato un simbolo bianconero, tanto d’avere la sua stella allo Stadium.
E’ poi il 1986 e la Juve e il Real quando si scontrano al secondo turno di Champions. All’andata vincono 1-0 i Blancos, a Torino 1-0 per la Juve con gol di Cabrini. Si va ai Rigori, la Madama viene eliminata. 1996 all’andata il Real si impone per 1-0 con gol di Raul, al ritorno Del Piero e Padovano firmano la remuntada.

Stesso discorso nella storica semifinale del 2003 dove l’andata è 2-1 per i Blancos, ma al ritorno è Juve show Trezeguet-Del Piero-Nedved timbrano il biglietto per la finale. In sintesi, nei confronti andata/ritorno la Juve non soccombe da 29 anni.


Alice Bianco

12/05/2015

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here