5.7 C
Venezia
giovedì 09 Dicembre 2021

Juventus su Osvaldo, Inter su Nani, lo vuole affiancare a Hernanes

HomeCalcioJuventus su Osvaldo, Inter su Nani, lo vuole affiancare a Hernanes
la notizia dopo la pubblicità

osvaldo roma prima juventus ora

Il mercato del calcio italiano ha cominciato a pescare con decisione dalla Premier League inglese. Apre la rassegna il Milan che ha preso in prestito dal Fulham il fantasista marocchino Adel Taarabt, segue l’Inter che ha chiesto al Manchester United il portoghese Nani. Anche la Juventus si muove con decisione avendo deciso di stringere i tempi per portare a Torino Osvaldo, che a giugno aveva lasciato la Roma per il Southampton e adesso tornerebbe volentieri in Italia.

La Juventus per Osvaldo ha offerto 2 milioni per il prestito, con impegno di versarne altri 11 a giugno per il riscatto. Marotta, uomo mercato della capolista, è pronto a rivoluzionare l’attacco: si muove con decisione per Osvaldo e ha messo sul mercato, oltre a Vucinic, anche Quagliarella che però punta i piedi.

Il calciomercato muove anche Milano, però. Il Milan, dopo aver chiuso con il Chelsea l’acquisto di Essien, ha ingaggiato Taarabt, marocchino dal carattere eccentrico, ma perfetto per il 4-2-3-1 di Seedorf perché può giocare esterno sulla linea degli incursori. Taarabt, acquistato con la formula del prestito secco, sbarcherà questa mattina alle 10 allo scalo privato di Linate, si sottoporrà alle visite mediche e domani eseguirà i test di Milan Lab.

L’Inter ha cominciato a muoversi e non si ferma più: il nome nuovo è quello del portoghese Nani, esterno d’attacco di grande qualità. I nerazzurri hanno contattato lo United per averlo in prestito o, magari, attraverso lo scambio con Guarin.
Nani all’Inter non può guadagnare molto meno di quanto prende ora, quindi come sarà possibile adeguare il suo contratto attuale da 5 milioni di euro, con la spending review in atto in società?

L’Inter vuole Hernanes soprattutto però, ed oggi sarà una giornata decisiva per questo. Tre i problemi da risolvere: 1) Lotito gioca al rialzo e ora chiede più di 16 milioni, oltre al cartellino di Mbaye, per chiudere l’operazione; 2) lo stesso presidente, per quietare la reazione della piazza in subbuglio per la cessione, ha fatto sapere che toccherà allo stesso Hernanes assumersi la responsabilità del trasferimento; 3) Mbaye, che voleva andare al Chelsea, non ha detto ancora sì alla Lazio.

L’Inter con Hernanes, che vuole fortemente andare da Mazzarri e il suo manager Joseph Lee, da ieri sera a Milano, ha già un’intesa con i nerazzurri, affiancato da Nani sarebbe un sogno. Il piano B è sempre Vucinic.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

La confessione di chi è “scappato” da Venezia: “Vetrerie, portieri, bugie…”. Lettere al giornale

In risposta alla lettera al giornale: "Il lusso dei grandi alberghi veneziani porta ricchezza? La confessione di Jacopo, portiere per 5 anni". Il sistema delle vetrerie è stato creato grazie alle sale, praticamente dei supermercati del vetro ( dove gira anche vetro...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Il Mose funziona ma a Venezia si perdono ‘barene’

Nella Laguna di Venezia l'apporto di sedimenti, che permette alle barene (terre semi emerse con sedimenti spugnosi) di tenere il passo con l'innalzamento del livello del mare, avviene prevalentemente durante eventi dell'acqua alta. Se da un lato l'utilizzo del sistema Mose...

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...

Il Mose funziona ma a Venezia si perdono ‘barene’

Nella Laguna di Venezia l'apporto di sedimenti, che permette alle barene (terre semi emerse con sedimenti spugnosi) di tenere il passo con l'innalzamento del livello del mare, avviene prevalentemente durante eventi dell'acqua alta. Se da un lato l'utilizzo del sistema Mose...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

“Si parla tanto di spopolamento di Venezia, ma la città perde meno abitanti di prima”. Lettere

In riposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei 'venezianassi' ". Vedo, purtroppo, che ancora una volta si punta il dito contro questo mostro delle locazioni turistiche senza mai vedere tutto l’insieme. Chiedo al prof. Mozzatto che faccia meglio i compiti prima...

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.

Dottoressa Maria Elena De Bellis sospesa per no al vaccino: 1500 assistiti devono cambiare medico

Dottoressa Maria Elena De Bellis, una professionista stimata alla quale i suoi 1500 assistiti si sono sempre affidati con fiducia. Sarà difficile per i suoi pazienti rinunciare a un rapporto solido e rassicurante, instaurato in un tempo di reciproco affidamento. Eppure quell’ambulatorio...