7 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

Juve splendente, Milan nel baratro. Per Montella è l’addio al 4° posto

HomeSerie AJuve splendente, Milan nel baratro. Per Montella è l'addio al 4° posto
la notizia dopo la pubblicità

Il Milan non vince più, si profila esonero Montella

Doveva essere la partita delle risposte per entrambe le squadre, 90 minuti che avrebbero dovuto dire molto per Montella e per Allegri: da una parte il Milan, ma soprattutto Montella, doveva dare un’identità precisa alla squadra, un’idea di gioco e una solidità difensiva cercando di dare continuità alla buona prestazione mostrata dai suoi con il Chievo. Dall’altra parte, Allegri doveva dimostrare che anche quest’anno la Juve è la più forte, cancellando le sconfitte dello scorso anno contro i rossoneri e restando agganciato al Napoli.

Buon inizio del Milan. I primi minuti di partita sono incoraggianti: pressing alto, tanta corsa e tanta voglia che fanno pensare ai tifosi che ci potrebbe essere effettivamente una partita, che i giocatori fossero riusciti a trovare le motivazioni per fare bene dopo tante prestazioni no. Ma è solo un’illusione; la Juve trova il vantaggio alla prima occasione, con Higuain che libera un destro potente da fuori area sul quale Donnarumma non riesce ad intervenire. Kalinic arriva in ritardo su un paio di palloni invitanti messi da Borini (migliore in campo per il Milan anche questa settimana), e verso il finale di primo tempo il croato colpisce una traversa clamorosa da due passi pur con deviazione di Buffon.

Nella ripresa Montella cambia Biglia, un fantasma fino ad allora, per Locatelli e Abate per Antonelli, ma la musica non cambia: la Juve trova il 2-0 sempre con il Pipita, che con una finta lascia sul posto Rodriguez e infila nuovamente Donnarumma sul primo palo. Nonostante l’ingresso di Andrè Silva, per il Milan non ci sono più occasioni e la Juve fa una partita di controllo e di palleggio, modificando i ritmi a proprio piacimento.

Juve splendente, Milan nel baratro. Allegri si è detto soddisfatto stavolta della prestazione dei suoi, in particolare del suo numero 9, ribadendo la prova di forza data dai suoi al cospetto di un pubblico importante come quello di San Siro. La strigliata dopo la gara con l’Udinese ha sortito evidentemente i suoi effetti. Montella ha dichiarato di essersela giocata alla pari con una squadra fortissima e che la differenza l’ha fatta un fuoriclasse; a suo modo di vedere, il Milan ha fatto un’ottima partita per 70 minuti salvo calare nel finale.

Questa sconfitta ridimensiona i rossoneri, che già ad ottobre devono probabilmente abbandonare il sogno quarto posto e concentrarsi esclusivamente sull’Europa League per accedere alla Champions.
Allegri si gode il primato condiviso con il Napoli in attesa dell’Inter con l’Hellas.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

“I veneziani DOC non hanno mai fatto niente: mille sigle, associazioni, solo per blaterare…”. Lettere

In risposta alla lettera: "Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Il signor Francesco dimentica che Venezia è il capoluogo ( seppur bistrattato) e, il resto attorno è : centro storico, residenziale, ecc ecc. Spero per i suoi...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...