venerdì 28 Gennaio 2022
5.6 C
Venezia

La partita di stasera? Juventus – Inter dallo Stadium

HomeCalcioLa partita di stasera? Juventus - Inter dallo Stadium

juve inter stasera chi gioca

La partita di stasera? Inutile annunciarla, tutti sanno già chi gioca.
Juventus – Inter lo chiamano il derby d’Italia, ma soprattutto è il match che negli anni ha mostrato i più grandi talenti in campo in senso calcistico. Ad anni alterni, la storia del calcio più recente in Italia è stata fatta da queste due squadre.

Le formazioni in campo per conoscere gli attori principali del film di stasera? Carlitos Tevez, Maurito Icardi, Pogba, Mateo Kovacic. Ma mentre Pogba, francese che il 15 marzo compirà 22 anni, ha già mostrato a tutti il suo valore ostentandolo, Kovacic, croato che il 6 maggio ne farà 21, è ancora in quella specie di limbo che fa intravedere le doti del fuoriclasse assoluto che non si è ancora concretizzato.

Juve-Inter, il posticipo di stasera allo Stadium, sarà anche una partita tattica. Allegri ha chiesto al mercato assolutamente Sneijder, ma intanto si affida alle geometrie di Pirlo con cui però non c’è un ottimo feeling sul modo di vedere il calcio. Vidal arriva sulla trequarti e smarca Pogba.

Mancini questa sera lancia il suo 4-2-3-1 per il quale è necessario, oltre a Podolski, anche Shaqiri. Kovacic dovrebbe giocare centrale nella linea degli incursori, proprio dietro al centravanti. Perché da regista Mateo tende a portare troppo spesso palla e non sempre è lesto nel capire lo sviluppo del gioco e l’andamento della partita, invece nella zona calda può far male con gol e assist. Da questo punto di vista l’interista ha annullato il gap con lo juventino.

E i direttori delle due orchestre cosa dicono?
Allegri: «La squadra è ritornata carica, avevano bisogno di vacanza dopo 5 mesi intensi. Non c’è stato contraccolpo per Doha, però, oltre al dispiacere per la Supercoppa, abbiamo subito qualche tiro in porta di troppo. Con l’Inter è un derby. Al Milan avevo iniziato bene, vincendone 3, poi ne ho persi 3. Affrontiamo una squadra in progresso, pericolosa da incrociare alla prima dell’anno, una partita sempre insidiosa. Anche il Barcellona, dopo il Real, è caduto. Non sarà una questione né fisica né tecnica ma di testa. Vince chi è più concentrato, chi ha più attenzione. L’Inter è cresciuta in autostima e ha singoli in grado di risolvere come Icardi, Palacio e Guarin».

Mancini: «Non voglio vedere una squadra che vada in campo pensando di giocare una partita impossibile; voglio una squadra che vada a Torino a giocarsi la partita». Perché «non esistono partite impossibili». «Credo nel risveglio del gruppo, il secondo tempo con la Lazio non può essere stato un caso». «In una stagione ci sono partite in cui ottenere i tre punti può far cambiare qualcosa anche come autostima. La Juve ha meritato tutto quanto ha vinto in questi anni; è forte ovunque, a cominciare dalla difesa, ha Pirlo che ha fatto la differenza, con le giocate e l’equilibrio che ha saputo dare. Ma non credo ci sia tutta la differenza espressa dalla classifica».

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

Mauro da Mantova è morto. L’ospite della trasmissione ‘La Zanzara’ non ce l’ha fatta

Mauro da Mantova è morto ieri a Verona. Era ricoverato dal 10 dicembre, quasi subito era entrato in condizioni critiche e, alla fine, non c'è stato niente da fare. Mauro da Mantova, "ospite-incursore" della trasmissione radiofonica "La Zanzara" è spirato all’ospedale Borgo...

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Tuffi a Venezia: turista in topless nuota davanti alla Partigiana

Fuori programma a Venezia venerdì 21 gennaio. Una giovane turista dalla giunonica bellezza si è spogliata, si è messa in topless, e poi si è bagnata sulle acque della laguna tuffandosi dal monumento della Partigiana, ai Giardini-Biennale. C'è da dire che era...

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

Tuffi a Venezia: turista in topless nuota davanti alla Partigiana

Fuori programma a Venezia venerdì 21 gennaio. Una giovane turista dalla giunonica bellezza si è spogliata, si è messa in topless, e poi si è bagnata sulle acque della laguna tuffandosi dal monumento della Partigiana, ai Giardini-Biennale. C'è da dire che era...

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Capodanno 2022 a Venezia e divieti: feste private con balli fino al mattino

“La serata continuerà fino alle 4:00”, “festa open bar dopocena”, “Dj set dance, revival, house”: con questi e altri slogan vengono pubblicizzati i vari party di Capodanno in programma nei palazzi e negli hotel di Venezia. Nonostante la “stretta” del Governo che...