martedì 25 Gennaio 2022
7.6 C
Venezia

Inter caricata, Juventus pareggio con affanno allo Stadium

HomeCalcioInter caricata, Juventus pareggio con affanno allo Stadium

juve inter pareggio con affanno

La Juventus ha fatto vedere i sorci verdi all’Inter per un tempo e più, c’è poco da fare. Organizzazione, possesso palla, invenzioni, era tutto bianconero.
Ma Juventus Inter è finita in pareggio, perchè? Proprio perchè, come diceva Mancini, è il bello del calcio: non sempre la squadra più forte vince.
L’Inter super caricata ha contrapposto alle qualità bianconere appena ricordate la volontà, il coraggio, la generosità: sia pur in maniera confusa e zeppa di errori, i nerazzurri hanno messo in campo un impegno e un coraggio che ha spiazzato la regolarità della Juve (vista fare anche lei diversi sbagli infelici).

Quando è arrivato il gol dell’1 a 0 bianconero, i più hanno detto: “E’ finita”. La Juve è sembrata più volte a un passo dal travolgere l’Inter, ad ogni cambio di velocità erano danni per la difesa nerazzurra. Potevano arrivare gol a raffica.
Poi invece l’Inter ha trovato il pareggio con un gol capolavoro di Icardi (lo stesso Icardi che nel finale preferisce mangiarsi un gol piuttosto che dare la palla al vicino Osvaldo per il 2-1 interista: croce e delizia avere un centravanti così) e nella corrazzata bianconera è subentrata un po’ di paura. La difesa teneva ma andava in affanno e la squadra ha cominciato a subire.

L’Inter era talmente caricata dal comandante Mancini che alla fine sembrava lei giocasse in casa, allo Stadium. Nel secondo tempo ha giocato più che alla pari con la Juventus capolista, e nel finale voleva pure vincerla, gettando nella mischia tutti i suoi fantasisti e i suoi attaccanti: Kovacic, Guarin, Hernanes, Podolski, Icardi, Osvaldo. Una squadra sbagliata nella concezione (sin dai primi tempi di Mazzarri) ma che ha messo la partita sul piano personale. E con l’impegno l’ha ripresa.
La Juve è andata in affanno mentre l’Inter era fatta da giocatori che, uno ad uno, continavano a ripetersi: “Ti faccio vedere adesso chi sono io…”. Poche volte si è vista la Juve in difficoltà come nel finale di ieri.

Il pareggio tra Juve e Inter cosa significa? Che la Roma torna a un solo punto dalla testa della classifica. Ma, soprattuto, che qualcosa nella testa dei giocatori dell’Inter è cambiato: a Torino c’è stata una svolta mentale oltre che tecnica, un risveglio di tutto il talento che all’Inter lasciavano in spogliatoio prima di scendere in campo.
Inter spavalda, consapevole di una forza che fino a ieri non sapeva di avere, capace di tutto, che può arrivare dove vuole.
Juventus: troppo discontinuo Llorente, un po’ isolato Tevez, si fa vedere a sprazzi Vidal, Podga se lo marchi a uomo soffre anche lui.

Juventus – Inter : 1-1
Tevez, 5′ pt, Icardi 18′ st.
Espulso Kovacic (rosso diretto)
ammoniti Icardi, Morata, D’Ambrosio, Juan Jesus, Bonucci, Medel, Ranocchia

Roberto Dal Maschio

[007/01/2015]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...

Quando la città è troppo affollata di visitatori: “Venezia la si vuole piena di turisti”. Lettere

In risposta alla lettera: "A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani". Venezia la si vuole piena di turisti !!! Questo e’ il business. Dai ragazzi, guardatevi negli occhi. Io a Venezia ci vivo da non Veneziano: le...

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

Sciopero Actv di 24 ore lunedì 13 dicembre. I servizi garantiti

AVM/Actv informa che l’organizzazione sindacale CUB Trasporti ha confermato la proclamazione di sciopero di 24 ore per lunedì 13 dicembre. Lo sciopero potrebbe interessare il personale Actv e AVM dei servizi navigazione, automobilistici, tranviari, People Mover, degli uffici AVM (sosta e ztl...

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...

Quando la città è troppo affollata di visitatori: “Venezia la si vuole piena di turisti”. Lettere

In risposta alla lettera: "A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani". Venezia la si vuole piena di turisti !!! Questo e’ il business. Dai ragazzi, guardatevi negli occhi. Io a Venezia ci vivo da non Veneziano: le...

Chi volontariamente non si vaccina ruba un pezzo di probabilità di evitare la dissoluzione del genere umano. Lettere

Con la propaganda No-Vax io non riesco a discutere né a confrontarmi perché si tratta di un Extramondo *(una specie di Vandea del XXI secolo)* nel quale non riesco neanche a respirare. La Storia non si muove in senso vettoriale ma circolare...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

Giardinetti Reali di Venezia: eliminate due balaustre per dar spazio ai trasporti turistici. Lettere

"Recinzione Napoleonica ripristinata a San Marco dopo 14 anni di battaglie e un esposto del Prof. Mozzatto, ma subito rimossi ben due tratti della storica balaustra per fare dei pontili turistici: continua lo scempio a Venezia per dal posto alle attività...