Jesolo, soffoca mangiando un pezzo di carne, salvato in extremis

Il pezzo di carne estratto in anestesia totale con esofagoscopio rigido munito di una telecamera. I medici: "Masticate sempre bene"

1100

Freddo e gelo: anziana confusa esce di casa di notte e muore assiderata

Ha rischiato di morire soffocato a causa di un grosso pezzo di carne ingoiato senza masticare, un
uomo di 64 anni di Jesolo che è stato salvato grazie all’intervento dei medici del reparto di otorinolaringoiatria dell’ospedale di Portogruaro.

L’uomo, mentre due sere fa stava cenando a casa di amici, ha messo in bocca, deglutendo senza masticare, un pezzo di carne di 8,5 centimetri di lunghezza e 4,5 cm di larghezza ed ha accusato subito difficoltà a respirare, incominciando a perdere i sensi.

Chiamato l’ospedale, un’ambulanza si è precipitata a casa del malcapitato portandolo d’urgenza all’ospedale di Portogruaro dove è stato sottoposto ad anestesia totale per permettere all’equipe medica di estrarre il corpo estraneo, ricorrendo all’utilizzo di un esofagoscopio rigido munito di una telecamera a fibra ottica.

L’uomo se l’è cavata con un gran spavento e ora sta bene. “Se il pezzo di carne fosse finito nelle vie aeree, la persona non avrebbe più potuto respirare con le conseguenze che sono facilmente immaginabili” ha spiegato il dottor Alessandro Fuggetta. I medici lanciano un appello: “non si può rischiare la vita in questo modo. A tavola è necessario masticare bene qualsiasi cosa si mangi perché diversamente, cioè se il bolo viene ingerito direttamente come avvenuto in questa circostanza, si blocca nell’esofago o nelle vie aeree con conseguenze che possono essere mortali”.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here