mercoledì 26 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Jesolo, ladri nella villetta: picchiate tre donne, poi fuggono urlando «Allah akbar»

HomeJesoloJesolo, ladri nella villetta: picchiate tre donne, poi fuggono urlando «Allah akbar»

jesolo ladri villetta marta albergatrice 200201

Rapina violenta a Jesolo giovedì sera. Una coppia di ladri è entrata in una villetta all’ora di cena sorprendendo la famiglia, composta da madre, figlia e la badante della donna più anziana, durante la cena.

Le donne sono state picchiate per assicurarsi la collaborazione durante il furto, poi legate mani e piedi con delle fascette.

Avuto informazioni sulla posizione della cassaforte, hanno preso tutto, un bottino ingente fra gioielli e denaro che consisterebbe in una cifra attorno i 50mila euro..

Il colpo, avvenuto in via Calvi, è sembrato da subito opera di professionisti. Entrati nella villetta in quattro, si sono mossi con sicurezza all’interno travisati al volto con un passamontagna. Non hanno detto una parola e, addirittura – e questo fa capire l’organizzazione del colpo – oltre ai guanti avrebbero indossato i copriscarpe per non lasciare alcun tipo di traccia.

Oltre al danno per il furto, il ricordo di una disavventura violenta all’interno della propria abitazione per le donne, colpite da calci, pugni e schiaffi.

A farne le spese soprattutto la figlia Marta che, con i polsi legati, è convinta ad accompagnare i ladri al piano superiore dove c’è la cassaforte a suon di pugni. La donna è un’ex albergatrice di Jesolo.

Il malviventi fuggono pronunciando le due parole arabe «Allah akbar», ma la frase viene ritenuta gridata più per depistare che altro. Fuggono proprio nel momento in cui arrivano delle amiche per Marta che danno subito l’allarme.

Le donne vengono portate in ospedale, sono ferite e sotto choc. Nella casa, invece, arriva il momento dei rilievi della Scientifica.

(foto da archivio)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

“La Venezia svenduta: uno, dieci, cento bar, bnb, uno attaccato all’altro…”. Lettere

In risposta alla lettera: “Non è che chi va fuori non ami più Venezia, è lei che non c’è più”. Rispondo alla Veneziana Doc. Non sono il Frank che ha risposto a Luca. Però devo dirti che hai ragione. Ho 75 anni...

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

Corre per prendere il battello: infarto a bordo, non c’è niente da fare

Corre per prendere il battello, poi per l'imperscrutabile evolversi di quell'equilibrio precario che è lo stato di salute di ognuno, ha un attacco e, purtroppo, muore. Luciano Molin, 67 anni, è deceduto ieri a bordo di un battello dell'Actv. Attorno alle 15 l'uomo,...

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

“Se John Malkovich non può entrare in albergo senza Pass, com’è entrato in Italia?”. Lettere

Buongiorno ho letto la notizia, oramai su tutti i quotidiani, in merito al blocco dell'ospitalità a Malkovich perché sprovvisto di green pass; ineccepibile e coraggioso comportamento della direzione ma mi chiedo come è entrato in Italia?? Sicuramente con un aereo...