30.9 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Istituto Algarotti di Venezia, interventi e manutenzioni

Homemanutenzioni e interventiIstituto Algarotti di Venezia, interventi e manutenzioni

Istituto Algarotti Venezia interventi manutenzioni 200131

Istituto Algarotti di Venezia: alto l’impegno della Città metropolitana nella manutenzione e negli interventi migliorativi nelle sedi della scuola superiore veneziana.

L’istituto Algarotti ha tre sedi: palazzo Savorgnan e palazzo Testa lungo il rio di Cannaregio e la sede dell’edificio Sarpi a Castello – Santa Giustina.

Per la sede di palazzo Savorgnan e del Sarpi l’autunno scorso la Città metropolitana ha ottenuto il Certificato Prevenzione Incendi (CPI), dopo aver eseguito una serie di interventi di riqualificazione (nel dettaglio al Savorgnan sono stati investiti 300 mila euro e al Sarpi 150 mila euro).

La sede di palazzo Savorgnan e di palazzo Testa sono oggetto in questi giorni di lavori per sanare i danni provocati dall’acqua alta del 12 novembre scorso per 140 mila euro il primo e 50 mila euro il secondo. In particolare a palazzo Savorgnan si stanno eseguendo degli interventi alle murature con la sostituzione di serramenti danneggiati e l’installazione di un sistema di paratie a difesa dell’alta marea con pompe adeguate per l’aspirazione dell’acqua.

“La Città metropolitana ha inserito l’Istituto Algarotti e le sue sedi tra le scuole che hanno necessità di interventi di manutenzione – spiega il consigliere delegato metropolitano Saverio Centenaro – A palazzo Testa sono stati eseguiti i rivestimenti murari delle aule. Sempre a palazzo Savorgnan in questi giorni si è concluso un intervento esteso all’aula magna con rifacimento di parte della copertura e la dipintura di tutta la sala: la prossima settimana è prevista l’installazione di un impianto di riscaldamento suppletivo. Questo ente, proprietario di tutti gli edifici scolastici sede delle scuole superiori della Provincia di Venezia, negli ultimi due anni ha investito 17 milioni di euro nella manutenzione ordinaria e straordinaria e, nel bilancio del 2020, ha già previsto e approvato lo stanziamento di ulteriori16,2 milioni di euro, quasi quanto già investito negli ultimi due anni. Una risposta concreta alla necessità di interventi di riqualificazione che per troppi anni non sono stati eseguiti e che ora, grazie al bilancio risanato, si possono realizzare secondo le priorità e le esigenze che emergono di caso in caso”.

Sempre a palazzo Savorgnan, sede storica dell’Algarotti, è stato eseguito il ripristino dei serramenti proprio nelle scorse settimane, per quanto spifferi d’aria minori sono ancora possibili in quanto si tratta di strutture storiche.

A breve si procederà, ancora a palazzo Savorgnan, alla sostituzione della rampa disabili in acciaio esterna danneggiata dalle ripetute maree e definitivamente compromessa dopo il 12 novembre scorso.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.