6.2 C
Venezia
sabato 16 Gennaio 2021

Io il governatore Zaia proprio non lo capisco. Lettere

Home Lettere Io il governatore Zaia proprio non lo capisco. Lettere
sponsor

Io il governatore Zaia proprio non lo capisco. Lettere

sponsor

Io il governatore Zaia proprio non lo capisco.

commercial

Prima ha decretato a livello locale le chiusure dei supermercati domenicali contro ogni parere dei tecnici che consigliavano orari più spalmati possibile (qualcuno consigliando anche aperture notturne) per evitare al massimo gli assembramenti negli orari di apertura.

Poi improvvisamente, di sua iniziativa, mi apre i locali da asporto: gelaterie, ristoranti, pizzerie e take-away in genere.

Risultato: sabato 25 aprile, festivo di una bella giornata di sole, nessuna coda davanti ai supermercati perché erano chiusi, ma coda davanti alle gelaterie.

In alcune gelaterie, come quella vicina a casa mia, decine e decine di persone immobili in coda ad aspettare per portare a casa una vaschetta di gelato.

Ma a quel punto che differenza c’è tra la coda davanti al supermercato e la coda davanti alla gelateria? Senza ripetere che l’apertura del supermercato era consigliata al massimo dell’estensione per evitare gli assembramenti come ricordato prima.

Si rende conto Zaia dell’incongruenza di gente in coda davanti ai locali da asporto e l’impossibilità di fare la spesa perché i supermercati devono tenere chiuso comporta che i clienti di oggi dovranno sommarsi a quelli di domani?

Ma io penso anche all’imbarazzo che può aver creato alle forze dell’ordine che erano costrette a controllare le persone a spasso per strada (le limitazioni sono ancora in piedi, mi pare) e sentirsi rispondere: “vado a comprarmi un gelato, Zaia ha detto che posso”.

Naturalmente i furbi sceglieranno la gelateria più distante da casa pur di fare la passeggiatina. Nessuna prescrizione specifica quale locale “take-away” va privilegiato mi pare…

Veramente io non capisco il criterio.

Norma
Venezia

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

3 persone hanno commentato

  1. Ma và…?
    Io ricordo solo che: prima voleva riaprire le scuole, poi non voleva le tre province zone rosse, poi voleva chiudere tutto più del Governo. Ora vuol aprire tutto, “anche rischiando qualche sanzione”…!
    C’è altro da capire…?
    P.S.: …perchè Brugnaro lo capite…?
    Non ha fermato subito il carnevale, nonostante una diffida, ed ora vuole…”aprire tutto”, arrivando a mettere in discussione i morti da virus!
    E lui sarebbe per Venezia la massima autorità per la tutela della salute?
    Abbiamo già visto cos’hanno (ovvero cosa non hanno) fatto contro l’elevato smog nei canali di Veneiza: nulla di risolutivo, abbiamo dovuto aspettare… un virus che “risolvesse” il problema…!
    Domanda: fino a che punto si può arrivare per fare campagna elettorale pensando prima ai voti che alla salute?Secondo me si comporta così, arrivando a tal punto, difendendo solo gli interessi di categorie economiche e non quello di tutti i cittadini, dovrebbe dimettersi subito!
    D’altra parte, persino i vertici cattolici “CEI” stanno contestando Conte perchè non fa fare le messe aperte al pubblico (stanno perdendo pure loro “consensi”…?): ma bastavano tutte quelle messe abusive che hanno fatto infettare centinaia di persone nel nome di Dio, e le persone che hanno fatto morire nelle case di riposo da loro gestite?
    Anche perchè io, nonostante tante preghiere di fedeli cattolici, non ho visto “mani divine” fermare il virus, ma solo quelle di infermieri e medici, che hanno pure perso la vita…
    La libertà di culto non vuol dire libertà di infettare.
    Chi crede, può pregare davanti a un santino ed accendersi una candela da casa: non credo proprio che il Dio in cui credono, così non li ascolti.
    Sono anche questi (e molti altri) “quelli” che io “non capisco”, o meglio, me ne son fatto un’idea chiara di chi e cosa loro tutelano…
    Prof. Fabio Mozzatto
    Venezia.

  2. Dipende dalla testa della gente, non da Zaia. Purtroppo dai un dito e si prendono il braccio. Tutti iun crisi di astinenza da gelato ?

  3. Beh capisco queste perplessità. Ma va detto che una coda ordinata, all’aperto, è un conto, un assembramento di decine di persone in uno spazio chiuso come un supermercato o negozio di alimentari in genere, è un altro paio di maniche. La chiusura domenicale dei supermarket e affini, a mio avviso è dettata da ciò è anche, magari, dalla volontà di alleggerire, se non nel numero di ore di lavoro, perlomeno nella percezione psicologica, il carico di stress paure e tensioni che devono sopportare ad esempio le cassiere.

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

La morte di Daiana, 28 anni, mentre cammina in Strada Nova, sconvolge Venezia

La morte di Daiana, 28 anni, ha sconvolto la città. Già quando si riferiva di un improvviso malore per la giovane donna, mentre si...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...

Il virus torna a scuola: classi che riprendono subito fermate (due a Venezia)

La scuola è ripartita ma nella provincia di Venezia ben otto classi sono state fermate dopo la pausa natalizia. Sono quelle in cui ha...
commercial

Coronavirus Venezia, quasi 10% di ricoveri in più in 3 giorni a Venezia e Mestre

Coronavirus Venezia e provincia che è ormai diventato come tirare i dadi ogni giorno. Al trend segnalato ieri con un leggero rallentamento dei numeri,...

È morto Ivone Pitteri della Taverna Brenta di Oriago

È scomparso ieri, domenica 10 gennaio, il titolare della Taverna Brenta di Oriago di Mira, Ivone Pitteri, a 60 anni. Era conosciuto e stimato....

Venezia surreale per il covid. La basilica di San Marco diventa “faro”

Di Giorgia Pradolin E' un meraviglioso set a luci spente Piazza San Marco. Vuota e immersa nel silenzio, tranne l'eco di qualche passo sui masegni,...

Covid martedì in Veneto: numeri pesantissimi. Prima regione d’Italia per nuovi contagi

Covid oggi in Veneto che si apre con un dato molto pesante. Il numero dei morti per Covid-19 in Veneto registra oggi, martedì, 166 decessi...

Veneto “arancione” oggi, ma a rischio zona rossa domani

Veneto "arancione", come abbiamo visto, ma esiste il rischio di finire addirittura in zona rossa con i numeri attuali per un molto probabile cambio...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...
sponsor

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Dati Covid Veneto oggi in calo. Flor “gela” Crisanti

Dati del Covid in Veneto oggi in calo nel bollettino odierno della Regione del Veneto. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono 1.715,...

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...

Nuovo Dpcm: altra stretta, ma è scontro con le Regioni

Nuovo Dpcm, in arrivo un'altra stretta. Si andranno a modificare i coefficienti ma il focus sarà anti-movida con un ulteriore stop agli spostamenti. Il nuovo...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Zaia conferma variante inglese ma non solo: “In Veneto 8 mutazioni”

Zaia conferma la variante inglese del virus: "Il virus non è più lo stesso di marzo. Nella mia regione i genetisti dell'Istituto zooprofilattico delle...
commercial

Crisanti: “Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione!”

Andrea Crisanti: "Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione subito!". Il professore di Microbiologia all'Universita' di Padova "legge" le ultime dichiarazioni del governatore Luca...

Veneto zona arancione, cosa cambia. Cosa si può fare

Veneto zona arancione. Nella spinosa situazione in cui non ha evidentemente voluto entrare il presidente Zaia, ci entrano i provvedimenti nazionali aggiustando l'Rt, sotto...

Coronavirus Venezia, altri 12 morti in un giorno. Ulss 3 Serenissima vaccina più di tutte

Coronavirus Venezia e provincia: numeri dei nuovi contagiati in calo rispetto alla media giornaliera. Un dato che da speranza nonostante la fisiologica diminuzione di...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Ragazzina tagliata sulla bocca da coetaneo per emulare ghigno di Joker

Ragazzina tagliata sulla bocca da coetaneo, solo leggermente più grande, per farla assomigliare al sorriso-ghigno di Joker, l'antagonista dei film di Batman. Questa la terribile...

Emilio Deboschi – allunno dea terza ellementarre. Tema: I miei cari parenti.

(Riceviamo e pubblichiamo). Emilio Deboschi – allunno dea terza ellementarre. Tema: I miei cari parenti. ...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.