27.3 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Inter sotto indagine per il bilancio: non avrebbe rispettato il fair play finanziario

HomeCalcioInter sotto indagine per il bilancio: non avrebbe rispettato il fair play finanziario

tohir moratti inter conferenza stampa

Inter sotto indagine dell’Uefa. I nerazzurri sono tra i 7 club sui quali l’organismo europeo sta indagando per possibili violazioni delle norme relative al fair play finanziario tra il 2012 e il 2013.
Inter sotto indagine per il fair play finanziario, ma comunque in buona compagnia: sotto la lente d’ingrandimento anche Roma, Monaco, Besiktas, Krasnodar, Liverpool e Sporting Lisbona.

La Federcalcio europea ha comunicato che i club «hanno rivelato un deficit di bilancio e dovranno fornire informazioni supplementari a ottobre e novembre». Ieri un funzionario dell’Uefa per questo motivo era già a San Siro.
Inter sotto indagine ma tranquilla, da quanto appreso, anche se entro ottobre, il club nerazzurro dovrà presentare all’Organo di controllo finanziario dei Club (Cfcb) il piano economico-finanziario dei prossimi 5 anni, che a novembre i dirigenti nerazzurri illustreranno nella sede di Nyon.

L’annuncio dell’inchiesta Uefa è stato dato ieri dal presidente Thohir al Cda nerazzurro: «Ci stiamo concentrando molto sul fair play finanziario e siamo costretti a osservare le regole. I risultati rispetto all’anno scorso sono migliori, non solo come aumento di fatturato, ma anche come riduzione dei costi. È la realtà attuale del calcio, non è come prima, quando si poteva acquistare qualunque giocatore si volesse. Non funziona più così. Bisogna spendere solo quanto un club incassa. Questa è una sfida per noi e riusciremo ad adeguarci alle regole Uefa e finora stiamo andando bene».

Se l’Inter dovesse esser ritenuto colpevole, le sanzioni possono essere diverse a seconda dell’entità dell’infrazione: si va da un richiamo, alle sanzioni pecuniarie , fino alle limitazioni della lista Uefa per le coppe (da 25 a 21 giocatori).

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.