24.9 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Inter, Mazzarri: “Bel pareggio”, ma a San Siro arrivano i fischi. Battibecco alla sostituzione di Icardi

HomeCalcioInter, Mazzarri: "Bel pareggio", ma a San Siro arrivano i fischi. Battibecco alla sostituzione di Icardi

mazzarri indica campo inter in crisi

L’impressione è che per rivedere l’Inter al vertice c’è ancora tanto lavoro da fare. Anche ieri sera: l’obiettivo era vincere, ma l’Inter è dovuta fermarsi al pari contro il Verona.

A San Siro ancora fischi. Rammarico di Thohir, deluso in tribuna e sceso negli spogliatoi dopo la partita: “Siamo dispiaciuti, ma abbiamo fatto un gran primo tempo. Ogni piccola cosa la paghiamo. Quello che ci diciamo, con il presidente, rimane tra noi – ha chiarito Mazzarri a fine partita-. Le smorfie di Thohir? Le facciamo tutti. Credo che l’ammonizione di Medel, la prima, poteva essergli risparmiata. È un momento difficile, siamo ai minimi termini anche se costruiamo un bel gioco. Questa sosta ci permetterà di recuperare qualche giocatore, perché da parecchie partite in campo scendono sempre gli stessi”.

Mazzarri, cioè, benedice la pausa delle nazionali: tempo che restituirà smalto alla squadra. Ancora una volta però sono arrivati i fischi di San Siro al 90′, ma il tecnico non è d’accordo col pubblico: “Questa squadra ha giocato qualche partita brutta, ma con gare come quella di oggi le cose vadano viste in modo diverse. Siamo comunque in democrazia”.

Certo è che riportare l’Inter in alto senza i punti non è semplice. Ma Mazzarri è sicuro di aver intrapreso la strada giusta e chiede maggior tempo: “Il progetto è tornare tra i top club al mondo in tre anni, stiamo facendo tanto. Poi all’Inter è difficile far crescere i giovani. Non ci stanno girando bene le cose, ma vedo che siamo uniti, lottiamo. Ma sono fiducioso sul futuro”.

Infine chiarisce la plateale discussione con Icardi al momento della sostituzione nel recupero: “Ho avuto un chiarimento, ho deciso di sostituirlo per recuperare 30 secondi e sperare in qualche azione pericolosa. Ma con lui ho uno dei migliori rapporti della mia carriera, non ci sono polemiche”.

Lo stesso attaccante ha gettato acqua sul fuoco spiegando la situazione davanti alle telecamere: “Avevo chiesto il cambio perché mi ero fatto male poggiando in modo scomposto il piede su uno scatto e mancava poco tempo. Mi sono arrabbiato per il gol subito, non per la sostituzione”.

Icardi commenta anche l’espulsione di Medel: “Non è dura, è il regolamento”. Sincerità del grande protagonista della serata con una doppietta.

Redazione

10/11/2014

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.