Inter, 2-2 con la Lazio, risultato in rimonta

ultimo aggiornamento: 22/12/2014 ore 06:27

72

mancini inter pensieroso light

Inter, 2-2 con la Lazio, con risultato in rimonta. Il 6 gennaio all’Olimpico l’Inter aveva perso l’ultima volta con la Lazio, ieri ha cambiato marcia ed ha rimontato da 0-2 a 2-2. Certo la squadra ha sempre dei limiti, ma non si può non vedere la mano di Mancini in quel recupero da 0-2 a 2-2.

IL risultato del primo tempo è merito di Felipe Anderson che fa vedere le streghe alla difesa nerazzurra, che già ha una brutta serata di suo. Comunque, il merito del Mancio è quello di aver trasformato una squadra che crollava nel secondo tempo, in una che esce alla distanza.


Anderson si è trovato le cose facilitate da una difesa marmorea (Ranocchia in particolare, ma anche Handanovic non in serata brillante) e ha portato avanti la Lazio già dopo un minuto.

Mancini, che aveva cambiato sistema di gioco con tre uomini in un centrocampo più creativo e tridente d’attacco, è corso ai ripari con Medel incontrista, e nonostante Anderson punisca con il 2-0, con una volata in ripartenza, e l’Inter che esce dal primo tempo con sonori fischi del pubblico, il 4-3-1-2 ripristina l’equilibrio.

Nel secondo tempo nerazzurri all’arrembaggio: Icardi ha mancato la porta (14’); tiro di Palacio è stato deviato in angolo da Marchetti (15’),
Determinante anche l’ingresso dell’ottimo Bonazzoli per Guarin (molto fischiato) e proprio il ragazzo ha battuto la punizione dalla quale è nato il pareggio di Palacio sull’assist di D’Ambrosio.


Mancini a fine partita: «Non dite che nel primo tempo era sbagliata la disposizione tattica, quella c’entra ben poco: la verità è che abbiamo preso gol dopo soli due minuti e a quel punto tutto si è complicato. Sono arrivati i primi fischi e molti ragazzi, quando le cose si mettono male, cominciano ad avere paura di San Siro. Siamo andati in difficoltà dopo il primo e il secondo gol della Lazio, però nel secondo tempo la squadra ha reagito davvero alla grande e ha pure avuto l’occasione per fare anche il terzo gol».

Roberto Dal Maschio

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here