20.4 C
Venezia
giovedì 05 Agosto 2021

Inglese aggredito per rapina a Carnevale: sono stati due veneziani della Giudecca

HomeGiudeccaInglese aggredito per rapina a Carnevale: sono stati due veneziani della Giudecca

Nuovi dettagli sono emersi dopo la notizia dell’arresto compiuto ieri da parte dei carabinieri. I responsabili dell’aggressione al turista (verosimilmente inglese) in una calletta durante l’ultimo Carnevale sono due veneziani residenti alla Giudecca.
Cruenta la modalità dell’aggressione, con calci in faccia e al corpo del turista ormai a terra, e addirittura una pistola puntata in faccia a scopo intimidatorio.
Per il brutale attacco sono stati eseguiti due ordini di custodia cautelare: il primo, 24 anni, sostituto gondoliere, è stato posto ai domiciliari, mentre il secondo, 32 anni, disoccupato, è stato accompagnato al carcere di Padova.
Sui due, entrambi veneziani residenti alla Giudecca, gravano precedenti.
La coppia, ormai quasi un anno fa – e questo

la dice lunga sulla difficoltà delle indagini – nella calletta vicino al Fontego dei Tedeschi, aveva adocchiato il turista mentre usava un modello particolarmente pregiato di smartphone.
In un attimo i due sono passati alle vie di fatto a scopo di rapina ma la scena è stata vista da testimoni che hanno chiamato i carabinieri, oltre ad essere ripresa da telecamere di sorveglianza.
Messi in fuga dall’arrivo di gente di passaggio, i due malintenzionati hanno riposto le pistole e si sono messi a correre e anche il povero turista inglese,

nonostante fosse malconcio, si è allontanato autonomamente senza attendere i soccorsi e senza sporgere denuncia.
Le indagini tuttavia non si sono fermate ma anzi proseguono ulteriormente per scoprire che fine abbiano fatto le pistole, ma anche se la coppia possa essere associata ad episodi analoghi o simili accaduti a Venezia.

(foto da archivio antecedente marzo 2020)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.