mercoledì 19 Gennaio 2022
0.6 C
Venezia

Incontro con Mariacristina Toso a Mestre

HomeIn CopertinaIncontro con Mariacristina Toso a Mestre

Mercoledì 1 settembre, alle ore 18.45, nell’ambito della rassegna letteraria Grand Central Literary Festival c/o il bistrot Grand Central di Mestre, si terrà l’incontro con l’autrice MariaCristina Toso che presenterà il suo romanzo “Il mondo di Amarine. E tu, hai capito chi sono” (Agenzia ISBN Italia, 2019), un thriller psicologico la cui stesura è stata dettata dalla necessità di mettere per iscritto il disagio interiore di un periodo tormentato.
Modera l’incontro Igor Moretti.

Il libro è una finestra sulla vita, sui dolori e sulle debolezze dell’autrice; racconta i drammi che hanno segnato la sua vita, la depressione e la voglia di lasciarsi abbandonare. Tuttavia è scorrevole e di facile lettura: il libro permette di creare un rapporto intimo col lettore, che potrà vedere la personalità della protagonista come un’immagine riflessa di se stesso.
Superare un difficile divorzio e ricominciare la vita da zero non è facile per nessuno soprattutto per Amarine, una donna senza carattere, fragile e incapace di affrontare con coraggio le prove della vita, bloccata in tutto, da una profonda e inspiegabile paura. E se non fosse abbastanza anche i fantasmi del passato sembrano aver ricominciato a tormentarla con allucinazioni e devastanti emicranie. Amarine però, determinata a ricominciare la sua vita saprà ritrovare una nuova sé più determinata e forte, tanto da sventare, da sola, un intrigo internazionale. Ma siamo sicuri che Amarine sia veramente chi crede di essere? E chi è la misteriosa paziente, ricoverata nella stanza numero 5, presso l’ospedale psichiatrico della città? Cosa avrà in comune con lei? Quando inevitabilmente si troverà ad affrontare il suo passato, non potrà che rimettere insieme i pezzi del puzzle fino alla soluzione finale, dove la paura finalmente avrà un nome.


Mariacristina Toso nasce a Venezia nel 1968. Fin da piccola si dimostra interessata alle arti tanto che scrive poesie e canzoni già all’eta di 10 anni e recita con successo in tutte le rappresentazioni scolastiche. I suoi insegnanti la incoraggiano a dedicarsi alla scrittura così, a 12 anni, partecipa ad un concorso indetto dalla Food and Agriculture Organization of the United Nations (FAO) e vince il primo premio.

A Milano frequenta con successo Relazioni Pubbliche, presso la Iulm. Innamoratasi del suo compagno di università, Mariacristina si trasferisce in Piemonte e si dedica alla famiglia. Inizia a scrivere per un giornale locale ma questi purtroppo chiude i battenti, lasciandola senza lavoro. Qualche anno dopo anche il suo matrimonio finisce ed è allora che decide di concentrarsi nuovamente sugli studi universitari. Si specializza in Diritto degli Scambi Transnazionali all’Università del Piemonte Orientale. Nel 2006, assieme al suo nuovo compagno e ai figli decide di ritornare nel suo amato Veneto. Qui lavora come informatore scientifico del farmaco e diviene mamma per la terza volta.

Grand Central Literary Festival in questa prima edizione va alla scoperta delle opere letterarie degli scrittori locali. Vi partecipano giornalisti delle maggiori testate, professionisti di vari settori, artisti, studiosi e critici accomunati dalla passione per la scrittura. Grazie alla location c/o Grand Central ed al supporto organizzativo che il bistrot fornisce, il Festival si è indirettamente inserito anche in quel processo di riqualificazione e rigenerazione urbana che sta caratterizzando il Quartiere Piave a Mestre.

Silvia Scagnetto, ideatrice del festival già nota in città per la sua attività in ambito sportivo, con la realizzazione di questo nuovo format vuole dare a cittadini e turisti, ragazzi e adulti, la possibilità di partecipare attivamente ad un appuntamento culturale che dimostri quanto la città di Mestre sia ricca di persone e iniziative coraggiose e lungimiranti.

Per assistere all’incontro è consigliata la prenotazione allo 041 978278

Per info: [email protected]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Ore 12, settanta persone al Pala Expo si alzano in piedi e si mettono a cantare: è il coro della Fenice che ringrazia il...

Come in un flash mob, bello perché sorprende ed emoziona. Improvvisamente e inaspettatamente 70 persone, che parevano in attesa del proprio turno, a mezzogiorno si sono alzate in piedi e si sono esibite per mezz'ora a sorpresa, in mezzo allo stupore degli...

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

Polmonite Bilaterale da Covid, ricoverata in rianimazione. Ha sette mesi

A sette mesi ha il Covid ed è ricoverata in rianimazione. Alla piccola viene assicurata la migliore assistenza possibile, per questo è stata trasferita dalla Calabria a Roma. La piccola ha soli sette mesi ed è ricoverata in terapia intensiva perché contagiata...

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

Se un lavoratore ha l’Indennità di Disoccupazione e al tempo stesso lavora «in nero» cosa accade?

Al lavoratore che ha reso all'INPS o al Centro per l'Impiego la dichiarazione dello stato di disoccupazione può essere contestato il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.) che prevede la sanzione della reclusione fino a due anni.

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

Giardinetti Reali di Venezia: eliminate due balaustre per dar spazio ai trasporti turistici. Lettere

"Recinzione Napoleonica ripristinata a San Marco dopo 14 anni di battaglie e un esposto del Prof. Mozzatto, ma subito rimossi ben due tratti della storica balaustra per fare dei pontili turistici: continua lo scempio a Venezia per dal posto alle attività...

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Capodanno 2022 a Venezia e divieti: feste private con balli fino al mattino

“La serata continuerà fino alle 4:00”, “festa open bar dopocena”, “Dj set dance, revival, house”: con questi e altri slogan vengono pubblicizzati i vari party di Capodanno in programma nei palazzi e negli hotel di Venezia. Nonostante la “stretta” del Governo che...

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...