Incendio in via Mameli questa notte. Dall’inferno salvate 30 persone. Una vittima rimasta intrappolata

ultimo aggiornamento: 22/04/2020 ore 06:54

590

Jesolo, incendio in via Mameli. Dall'inferno salvate 30 persone. Una vittima rimasta intrappolata

Nella notte, a partire dalle 2, i vigili del fuoco sono intervenuti in via Mameli a Jesolo a causa di un incendio. Le fiamme hanno riguardato un appartamento al secondo piano di un condominio di sei. Nella vicenda si registra purtroppo il decesso di un uomo. Si tratta di Lino Rossetto, 65 anni.

A causa dell’incendio sono state evacuate 30 persone e portati in salvo i residenti dei piani superiori.

Le squadre di pompieri accorse immediatamente sul posto hanno visto coinvolto il locale distaccamento e, a seguire, quella da San Donà e da Mestre. Gli operatori sono intervenuti con due autopompe, due autobotti, due autoscale, il carro aria e 14 uomini.

I pompieri, coadiuvati dal funzionario di guardia, hanno iniziato le operazioni di spegnimento e di evacuazione delle persone rimaste bloccate ai piani superiori.

Gli operatori hanno utilizzato i cappucci sovrappressione degli autorespiratori per evacuare condomini rimasti bloccati negli alloggi a causa delle scale invase dal fumo.

I vigili del fuoco entrati nell’appartamento, dopo aver spento le fiamme, hanno purtroppo rinvenuto il corpo senza vita del residente, un uomo 65 enne del posto, rimasto intrappolato nell’appartamento.

Sul posto un’ambulanza del SUEM e la polizia di stato.

Le cause dell’incendio sono al vaglio dei tecnici dei vigili del fuoco.

Le operazioni di soccorso sono terminate all’alba.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here