2.9 C
Venezia
venerdì 15 Gennaio 2021

INAIL: le malattie professionali aumentano, ma ci sono i mezzi per prevenirle

Home Lavoro INAIL: le malattie professionali aumentano, ma ci sono i mezzi per prevenirle
sponsor

INAIL: le malattie professionali aumentano, ma ci sono i mezzi per prevenirle

sponsor

Secondo i dati registrati dall’INAIL relativi al 2019, le condizioni dei lavoratori in Italia non si possono ancora dire rosee. Se infatti da un lato un elemento positivo è stato riscontrato, con un calo del 3,9% delle morti sul lavoro, risultano dall’altra parte in aumento le cosiddette malattie professionali. Patologie, queste ultime, che sono dovute direttamente all’attività lavorativa e che in moltissimi casi si potrebbero prevenire e dunque evitare.

commercial

Tra le malattie professionali più diffuse in Italia troviamo ancora una volta disturbi a carico di muscoli ed articolazioni: lombalgia, ernia al disco, tendinite, sindrome del tunnel carpale e via dicendo. Questo è un dato che fa riflettere, soprattutto alla luce delle moderne tecnologie che abbiamo oggi a disposizione. Nella stragrande maggioranza dei casi infatti, secondo gli esperti sarebbe sufficiente che l’azienda adottasse dei mezzi più adeguati per prevenire la comparsa di tali patologie nei dipendenti.

I mezzi per prevenire le malattie professionali non mancano

Le malattie professionali sono in continuo aumento, eppure con il passare degli anni vengono prodotti mezzi sempre più all’avanguardia per prevenirle. Il fatto che le aziende non si pongano questo problema è sicuramente preoccupante, anche perché non parliamo di attrezzature che hanno costi insostenibili per una realtà imprenditoriale.

Contrastare il fenomeno dell’aumento delle patologie professionali è in realtà molto più semplice di quello che si potrebbe pensare. Non è necessario fornire ai dipendenti degli strumenti particolarmente sofisticati: un semplice carrello saliscale elettrico per esempio può fare una grandissima differenza. Se però molte aziende ne sono provviste, sono ancora troppe quelle realtà che ancora non investono in questo genere di strumenti.

Tumori e patologie respiratorie

Se nella maggior parte dei casi le malattie professionali denunciate all’INAIL riguardano il sistema osteo-articolare, esiste anche un’altra problematica, ben più complessa da gestire che è quella riguardante le patologie del sistema respiratorio e tumorali.

In questi casi non basta adottare una strumentazione adeguata come quella che abbiamo appena citato, ma bisogna mettere in atto dei sistemi di prevenzione e soprattutto di controllo che siano realmente adeguati. Coloro che lavorano quotidianamente in ambienti poco sani, respirano aria inquinata o hanno a che fare con sostanze effettivamente nocive per la salute devono essere tutelati. Questo, purtroppo, avviene solo in alcune realtà ma sono ancora troppe quelle che mettono in secondo piano la salute dei propri dipendenti.

La salute deve essere messa al primo posto

La salute deve essere messa al primo posto, non solo da parte delle aziende ma anche da parte degli stessi lavoratori che spesso sottovalutano il rischio. Parliamo di un diritto ma c’è ancora troppa omertà in molte realtà, che spinge i dipendenti a ingoiare il rospo pur di non andare incontro a ripercussioni professionali. Senza la salute però, il lavoro non ha più alcun valore ed è per questo che ci si deve impegnare a fondo per cambiare le cose e per fare in modo che in ogni azienda si possa portare avanti la propria attività in completa sicurezza, senza temere per la propria vita e per il proprio stato di salute.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

La morte di Daiana, 28 anni, mentre cammina in Strada Nova, sconvolge Venezia

La morte di Daiana, 28 anni, ha sconvolto la città. Già quando si riferiva di un improvviso malore per la giovane donna, mentre si...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da...

Accoltellamento a Cannaregio, zona ex Umberto primo. Grave un uomo ferito all’addome

È successo oggi, sabato 9 gennaio, verso mezzogiorno. Per due uomini ospiti di un centro di accoglienza a Cannaregio 3143, in zona ex Umberto...

Veneto zona arancione, cosa cambia. Cosa si può fare

Veneto zona arancione. Nella spinosa situazione in cui non ha evidentemente voluto entrare il presidente Zaia, ci entrano i provvedimenti nazionali aggiustando l'Rt, sotto...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...
commercial

Coronavirus Venezia, quasi 10% di ricoveri in più in 3 giorni a Venezia e Mestre

Coronavirus Venezia e provincia che è ormai diventato come tirare i dadi ogni giorno. Al trend segnalato ieri con un leggero rallentamento dei numeri,...

Il virus torna a scuola: classi che riprendono subito fermate (due a Venezia)

La scuola è ripartita ma nella provincia di Venezia ben otto classi sono state fermate dopo la pausa natalizia. Sono quelle in cui ha...

È morto Ivone Pitteri della Taverna Brenta di Oriago

È scomparso ieri, domenica 10 gennaio, il titolare della Taverna Brenta di Oriago di Mira, Ivone Pitteri, a 60 anni. Era conosciuto e stimato....

Covid martedì in Veneto: numeri pesantissimi. Prima regione d’Italia per nuovi contagi

Covid oggi in Veneto che si apre con un dato molto pesante. Il numero dei morti per Covid-19 in Veneto registra oggi, martedì, 166 decessi...

Veneto in area Arancione: sospese linee 3 e 6 Actv

Il Veneto, come noto, diventa "zona arancione". Ciò comporta inevitabilmente anche conseguenze alla mobilità. Di pochi minuti fa l'avviso di Actv/Avm con cui si...

Veneto “arancione” oggi, ma a rischio zona rossa domani

Veneto "arancione", come abbiamo visto, ma esiste il rischio di finire addirittura in zona rossa con i numeri attuali per un molto probabile cambio...
sponsor

Venezia surreale per il covid. La basilica di San Marco diventa “faro”

Di Giorgia Pradolin E' un meraviglioso set a luci spente Piazza San Marco. Vuota e immersa nel silenzio, tranne l'eco di qualche passo sui masegni,...

8 e 9 gennaio, zona gialla e arancione: cosa si può fare oggi e nel week-end. Cosa cambia da lunedì 11

Zona arancione da domani, sabato 9 gennaio 2021. A causa dell'emergenza sanitaria da coronavirus, ancora per oggi i locali, bar e ristoranti, potranno restare...

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Dati Covid Veneto oggi in calo. Flor “gela” Crisanti

Dati del Covid in Veneto oggi in calo nel bollettino odierno della Regione del Veneto. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono 1.715,...

Zaia conferma variante inglese ma non solo: “In Veneto 8 mutazioni”

Zaia conferma la variante inglese del virus: "Il virus non è più lo stesso di marzo. Nella mia regione i genetisti dell'Istituto zooprofilattico delle...
commercial

“Io non voglio vaccinarmi, cosa posso fare se mi obbligano?”. I consigli dell’avvocato

"Io non voglio vaccinarmi, ma al lavoro me lo impongono, posso essere licenziato?". "Mi hanno informato che dovrò vaccinarmi al lavoro, posso rifiutarmi?". Domande sempre...

Nuovo Dpcm: altra stretta, ma è scontro con le Regioni

Nuovo Dpcm, in arrivo un'altra stretta. Si andranno a modificare i coefficienti ma il focus sarà anti-movida con un ulteriore stop agli spostamenti. Il nuovo...

Crisanti: “Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione!”

Andrea Crisanti: "Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione subito!". Il professore di Microbiologia all'Universita' di Padova "legge" le ultime dichiarazioni del governatore Luca...

Coronavirus Venezia, altri 12 morti in un giorno. Ulss 3 Serenissima vaccina più di tutte

Coronavirus Venezia e provincia: numeri dei nuovi contagiati in calo rispetto alla media giornaliera. Un dato che da speranza nonostante la fisiologica diminuzione di...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Emilio Deboschi – allunno dea terza ellementarre. Tema: I miei cari parenti.

(Riceviamo e pubblichiamo). Emilio Deboschi – allunno dea terza ellementarre. Tema: I miei cari parenti. ...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.