mercoledì 26 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

In ogni caso niente paura – Amore e speranza per essere felici

HomeLibri, recensioni e nuove usciteIn ogni caso niente paura – Amore e speranza per essere felici

guarneri-libro-niente-paura

”La vita, in fondo, è come il pendolo di un orologio a muro. Oscilla. Il momento prima è un’esplosione di euforia, un’insonnia febbrile per l’esistere; quello dopo un indecifrabile senso di vuoto che vince su tutto” questo insegna In ogni caso niente paura, il romanzo d’esordio di Cristiano Guarneri (Piccola Casa Editrice, pagg. 153, €12,90).

I protagonisti sono il 16enne Carlo e i suoi quattro compagni, con cui passa le giornate nella piazza del paese e l’oratorio, ma anche Rino Visetti, un sessantenne che odia tutto, la vita, le cose, compreso se stesso. Esistenze separate che si uniscono grazie a Giacomo, il figlio dell’uomo, un ragazzo di diciotto anni, costretto a vivere su una carrozzina fin dalla nascita. A fare da trait d’union in questo microcosmo, la figura di Don Flavio, il parroco del paese, che fa scoprire, un po’ a tutti, il vero significato di Dio e del dono che ci fa ogni giorno: vivere.

Visetti è uno che odia prima e innanzitutto se stesso. Taciturno, ferito dalla sua esistenza, che ha perso la speranza e la gioia di vivere, insomma, un morto che cammina. Ben più amante della vita è il figlio, immobile fisicamente ma mosso da una volontà e forza di vivere, enorme, soprattutto quando nel suo cammino si inseriscono Carlo e la banda di amici.

I ragazzi sono nel fior fiore della loro gioventù, amano divertirsi, sperimentare le prime cotte amorose, sono però dei bravi ragazzi, che contrariamente alle tante storie di bullismo che si sentono ogni giorno, accolgono a braccia aperte Giacomo, ben più motivati e fiduciosi nella vita, rispetto agli adulti.
Sia Visetti che un altro personaggio burbero e particolare del paese, Bruno Ciopà, sono coloro che dopo diverse delusioni esistenziali, sembrano infatti essersi ”spenti”. É la fede, quella religiosa e quella negli altri, a farli ”riaccendere”.

Questo piccolo universo fatto di persone che si conoscono un po’ tutte, quello tipico dei paesetti di campagna e provincia, è a questo che il lettore si affeziona fin da subito. I veri valori della vita, la genuinità dei rapporti, delle persone, è questo l’importante. L’iniziale atmosfera misteriosa del romanzo infatti, si trasforma immediatamente in puro realismo, inoltrando il lettore e coinvolgendolo dal punto di vista emozionale.

In ogni caso niente paura, riesce potentemente ad entrare in profondità, insegnando che la vita è fatta di alti e bassi, bisogna però saper apprezzare ciò che si ha, essere positivi, avere speranza e saper dire grazie, questo il segreto per vivere meglio ed essere felici.

Il romanzo, nonostante la commozione, la tristezza e la malinconia, sprigiona tanta positività, è un inno alla vita, al vedere sempre il bicchiere mezzo pieno. In ogni caso niente paura, guarda al di là della bellezza delle cose e delle persone, è una ventata di freschezza che invita a ”vedere”, con quegli occhi non fisici, ma intimi, morali, che tutti abbiamo ma spesso chiudiamo, al mondo e agli altri.

Alice Bianco

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Cognato circuisce ragazzina di 12 anni con regali e ne approfitta sessualmente, Tribunale di Venezia: niente patteggiamento

Ha abusato sessualmente di una ragazzina di 12 anni. Il responsabile è il cognato che di anni ne aveva ben più di trenta. Ne ha abusato ripetutamente ammaliandola con regali e regalini per confonderla. Finché la scuola si è accorta che...

“Frecce tricolori su Venezia: io non le gradisco e il mio cane ha paura”. Lettere al giornale

Gentile cronista, la prego di pubblicare quanto segue. Le Frecce Tricolori a Venezia oggi (venerdì 28 maggio, ndr) sono passate ripetutamente con sorvoli verosimilmente bassi, tanto che mi tremavano i vetri della casa. Avevo letto che la loro esibizione è domani (sabato 29...

Dove si buttano le batterie a Venezia? E un cellulare? Ecco luoghi e orari: è una “ecomobile”

Forse non tutti sanno che a Venezia esiste un' "Ecomobile" acquea itinerante, che raccoglie alcune tipologie di rifiuti urbani pericolosi. Utile, pertanto, ricordarne orari e luoghi, anche perché con l’ora solare, da martedì 9 novembre, sono cambiati gli orari. E’ stata inoltre istituita...

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

Se un lavoratore ha l’Indennità di Disoccupazione e al tempo stesso lavora «in nero» cosa accade?

Al lavoratore che ha reso all'INPS o al Centro per l'Impiego la dichiarazione dello stato di disoccupazione può essere contestato il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.) che prevede la sanzione della reclusione fino a due anni.

Morto turista tedesco, dipendente del campeggio di Cavallino indagato

Morto il turista tedesco ricoverato all'Angelo dopo un litigio in un camping di Cavallino-Treporti, il dipendente ritenuto responsabile potrebbe a momenti essere accusato di omicidio In base alle risultanze d'indagine, infatti, la Procura della Repubblica deciderà nelle prossime ore se indagare l'aggressore...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Venezia, San Zaccaria. La sorpresa all’imbarco: ignoti hanno defecato in vaporetto

Venezia, il degrado del comportamento delle persone ha toccato livelli mai raggiunti prima. Questa mattina un vaporetto ha attraccato al pontile di San Zaccaria, ma i viaggiatori che sono saliti a bordo hanno trovato una disgustosa sorpresa. Un passeggero si era appena...

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...