In Comune non si può più criticare: vietati commenti negativi su superiori e scelte

ultimo aggiornamento: 17/01/2014 ore 19:22

89

comune di venezia ca farsetti

Al Comune di Venezia sono vietate le critiche negative, lo ribadisce il nuovo codice di comportamento dei dipendenti.

A Cà Farsetti tutti sono tenuti a rispettare il «Codice di comportamento interno»: «Non si possono avere comportamenti, anche nella vita privata, che possano ledere l’immagine e il prestigio dell’amministrazione».

Chi lavora in Comune non può accettare regali o parlare dei contenuti del proprio lavoro, tantomeno si può criticare le scelte della giunta. Se si scrive su Facebook o Twitter, è bene tenere presente che l’immagine dell’ente deve essere tutelata, quindi attenzione ai provvedimenti disciplinari.

La giunta ha aggiornato il codice adeguando la vecchia normativa. Un intero capitolo (l’articolo 5 «Comportamento nei rapporti privati») mette in chiaro quello che i tremila di Cà Farsetti non possono dire o fare, neanche tra amici oppure nei social.

«Nei rapporti privati, comprese le relazioni extralavorative che abbiano rilevanza o risonanza pubblica — si legge — il dipendente non assume comportamenti che siano offensivi o che possano ledere l’immagine dell’amministrazione o che siano contrari alle scelte dell’ente». In pratica, un assunto dovrebbe evitare di criticare il proprio datore di lavoro, specie sui social network, dove si sa, il rischio che un post rimbalzi per la rete è concreto.

Nel documento, inoltre, è caldeggiata la collaborazione e il rispetto dei colleghi e dei superiori e il divieto a parlare con i media: «Non rilasciare interviste senza aver consultato il proprio direttore».

Redazione

[17/01/2014]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here