19.1 C
Venezia
martedì 03 Agosto 2021

In astinenza, rovista in palestra tra borse e zaini mentre le ragazze fanno ginnastica

HomeMestre e terrafermaIn astinenza, rovista in palestra tra borse e zaini mentre le ragazze fanno ginnastica

Mi faccio controllare solo da carabinieri del Nord

Aveva individuato la scuola d’arte come un facile obiettivo per procurarsi il denaro per la dose quotidiana. Già in passato il tossico era stato visto aggirarsi attorno alla palestra di via Rielta e, poco dopo, alcuni studenti avevano lamentato piccoli furti dagli zaini lasciati negli spogliatoi, molti dei quali completamente rovistati e abbandonati a terra.

Anche per questo l’ingresso furtivo del giovane sconosciuto a mezzogiorno di ieri non è passato inosservato al collaboratore scolastico, che lo ha discretamente seguito, avvertendo immediatamente la Preside. I due, insieme al prof. di educazione fisica chiamato di “rinforzo”, sorprendono il topo di spogliatoio femminile in piena attività di svuotamento zaini, dichiaratamente alla ricerca del denaro per acquistare la dose di Eroina. Il ragazzo era, infatti, visibilmente in preda ad una crisi di astinenza.

L’improvvisata “task force” una volta bloccato il ladro, senza che le ragazze impegnate in palestra si accorgessero di nulla, lo ha trasferito negli uffici della segreteria, da dove hanno immediatamente chiamato i Carabinieri.

La pattuglia, già impegnata nel monitoraggio della zona, giungeva sul posto in pochi minuti prendendo in consegna L.A., classe 1983, già conosciuto per i suoi precedenti specifici, segnalato come tossicodipendente e sottoposto a misura di prevenzione. Il ragazzo, anche con i Carabinieri, non faceva mistero delle ragioni che lo avevano spinto ad intrufolarsi nella scuola e cercare un obiettivo “facile” negli zaini delle ragazze impegnate in palestra. Voleva farsi di eroina, sostanza che lo rende schiavo da anni.

La pattuglia arrestava quindi il ladro, colto in flagranza del reato di tentato furto.

Redazione

18/11/2014

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.